Florianopolis e isola di Santa Catarina
Vota questo articolo
(2 Voti)


Spiaggia Oggi vi portiamo a Floripa, così è familiarmente chiamata Florianolopis,  capitale dello Stato di Santa Catarina in Brasile. Si trova nella parte orientale dello stato ed è bagnata dall'Oceano Atlantico.  E' in assoluto la capitale brasiliana con la migliore qualità della vita e un indice di sviluppo superiore a qualsiasi altra città.

 Se volete incontrare l’allegria e la spensieratezza tipiche della nazione verdeoro, evitando di venire in contatto con il mostruoso lato oscuro della nazione (violenza e povertà) che in altri luoghi dilaga, allora dovete proprio seguirci a Floripa.

Fondata nel 1726 col nome di Nossa Senhora do Desterro, in italiano Nostra Signora degli Emigranti, la città venne rinominata nel 1894 in onore di Floriano Peixoto, capo del governo che pose fine alla Rivoluzione Federalista.

Autoproclamatasi per promozione "la città delle 42 spiagge", in realtà catastalmente ne conta oltre 100.

Il territorio di Florianopolis comprende l'isola di Santa Catarina, in cui è la natura a farla da padrone, e una parte continentale con i palazzoni e le strade ampie tipici di ogni grande città brasiliana.  

Luogo tra i più amati dai surfisti  in tutto il Sudamerica, Santa Catarina offre spiagge di una bellezza mozzafiato e un'acqua dal colore blu cristallino. 

Oltre alle numerose spiagge, la città offre attrazioni storico-culturali, come le iscrizioni rupestri pre-colombiane (costa "do Santinho" e isola "do Campeche") e affascinanti località-testimone delle prime colonizzazioni azzoriane quali Lagoa da Conceição, Santo Antônio de Lisboa ed il centro con la storica piazza XV novembre.

L'itinerario proposto ha una durata minima di 3 giorni e considera Ingleses (località sull'isola posta in posizione strategica) punto di partenza e ritorno per le escursioni giornaliere. Inizia con il Tour delle spiagge per proseguire con la visita del centro storico di Floripa.

Vota questo articolo
(2 Voti)

Il periodo migliore per recarsi a Floripa

Florianópolis presenta il tipico clima del litorale sud-brasiliano, con estate e inverno ben definite, autunno e primavera molto simili. Nel mese più caldo (dicembre) la temperatura media è di 25 °C ed in quello più freddo (agosto) di 16 °C, con una temperatura media annua intorno ai 20 °C

Le precipitazioni sono abbondanti e ben distribuite durante l'anno e non esiste una stagione secca, anche se l'estate (gennaio-marzo) presenta una probabilità di piogge più elevata rispetto al periodo aprile-dicembre.

Il periodo migliore per recarsi sulle spiagge e svolgere attività balneari è l'estate (tra dicembre e marzo).

Come arrivare a Florianopolis

Il miglior modo per raggiungere Florianopolis è sicuramente l'aereo: la città ha un suo aeroporto: Aeroporto di Florianopolissituato in una posizione molto comoda e vicina alla maggior parte delle destinazioni sull'isola.

Chi arriva da fuori dal Brasile dovrà fare scalo sui principali aeroporti internazionali brasiliani (San Paolo è ben collegato) o dalla vicina Argentina per poi arrivare a Florianopolis con un breve volo interno.

Come muoversi

Se volete conoscere le spiagge dell´isola, forse la soluzione migliore è affittare un'auto, anche se  è possibile e non pericoloso (cosa rara in Brasile) spostarsi in autobus. Il servizio è efficiente durante il giorno, ma verso mezzanotte le corse finiscono e ci si deve muovere in taxi.

Vota questo articolo
(0 Voti)

InglesesL’isola di Santa Catarina, la parte più bella di Florianopolis, è un luogo che non potrete non amare per sempre. Dalla forma allungata e stretta, quasi parallela al continente da cui è separata da un canale largo circa 500 m, l’isola è lunga circa 54 km e larga 18. Vi si arriva prendendo un bus locale dalla parte continentale di Floripa.

Punto di Partenza: Praia dos Ingleses (Spiaggia degli Inglesi)

Nonostante sia una delle spiagge preferite dai turisti, Ingleses conserva le tradizioni dei colonizzatori azzorriani. D’estate è il secondo centro balneare dell'isola con la più alta concentrazione di turisti argentini. D’inverno, la pesca della ‘tainha’, le feste religiose e le rappresentazioni folcloriste sono belle dimostrazioni della cultura locale.

FloripaPrima tappa: Le dune che dividono la Spiaggia dos Ingleses dalla spiaggia del Santinho

Le dune sono un'attrazione naturale che non si può perdere. Vi si pratica lo sandboard, attività sportiva creata a Florianópolis che consiste nello scivolare giù dalle dune su tavole da surf. Per praticarla, basta acquisire il bilanciamento giusto e noleggiare una tavola.

Chi volesse fare una passeggiata diversa (la consigliamo vivamente) può attraversare a piedi i 4 km di dune. 

Seconda tappa: il tour dalle spiagge nord

A nord dell'isola ci sono spiagge molto apprezzate dai turisti perché comode oltre che belle: Jurere, Ponta das Canas, Lagoinha, Brava (da segnalare ai surfisti), Ingleses, Cachoeira do Bom Jesus, Daniela; Sambaqui, Cacupé e Santo Antônio de Lisboa. Forse non l’ideale per chi cerca il massimo della tranquillità e solitudine romantica.

Fortezza di San JosèFortezza di San José da Ponta Grossa

La Fortezza di San José da Ponta Grossa fu edificata tra le spiagge di Forte e quella di Jurerê a nord-ovest dell'isola di Santa Catarina. Si trova in una posizione dominante sulla collina di Ponta Grossa, con vista sulla baia.

Faceva parte del sistema difensivo della Baia nord formando un triangolo con le fortezze di Sant'Antonio e Santa Cruz Anhatomirim.

La fortezza si presenta a pianta poligonale, adattata al terreno su cui è inscritta; poggia su tre piani distinti, protetta dalla parte posteriore della collina, con le batterie di fronte al mare.

Questa fortezza non è stata utilizzata efficacemente dal punto di vista militare, neppure durante l'invasione spagnola del 1777, ragion per cui è caduta in discredito e in progressivo abbandono.

Nel 1938, già in rovina, è stato aggiunta all'elenco del Patrimonio Storico e Artistico Nazionale. Negli anni '70 e '80 sono stati eseguiti lavori di indagine archeologica e di restauro parziale; nel 1991 e nel 1992, hanno infine avuto luogo la maggior parte dei restauri.

JurereLa spiaggia di Jurerè e il quartiere Jurerè International

Jurere e Jurere international condividono lo stesso tratto di sabbia, il nome deriva dal quartiere Jurere dove convivono un mix di lusso creato negli anni '80, e una grande pianificazione urbana  su cui sono state edificate case sontuose ed eccellenti infrastrutture turistiche.

Considerata la più sofisticato spiaggia dell'isola di Santa Catarina, Jurere ha un pubblico più esigente, alla ricerca di comfort abbinato con il divertimento. In alta stagione l'affitto di una casa nella zona  può raggiungere i 10 mila dollari, Celebrità e milionari trascorrono qui le vacanze, sperperando le ricchezze.

Terza tappa: il tour dalle spiagge nord-est

Joaquina

Spostandoci più a est troviamo la Lagoa, che offre le maggiori attrazioni: un posto incantevole, quasi incredibile da quanto è bello,

Vi troviamo tre spiagge decisamente ideali per surfisti e amanti delle alternative. Praia da Joaquina, tempio del surf brasiliano e tappa dei campionati mondiali, Praia Mole, altro luogo ameno per il surf frequentato dai giovani locali e Praia da Galeta, più piccola e riservata, frequentata anche da nudisti.

Spiaggia dell’ Armação

La Chiesa di Sant’Anna, costruita dalla compagnia di Pesca Armação, fa parte della storia della spiaggia. Era là che l’equipaggio delle baleniere si confessavano e andavano a messa prima della pesca. Al termine delle funzioni sacre, il sacerdote scendeva in spiaggia per benedire le imbarcazioni. Attualmente da questa spiaggia partono le barche dirette allIsola di Campeche, una delle più visitate intorno a Florianópolis. Ed è sempre ad Armação che si trova uno dei più importanti siti archeologici dello Stato di Santa Catarina.

SurfistiSpiaggia di Joaquina

È diventata famosa a partire dagli anni 70, quando le sue onde sono state scoperte dai surfisti di tutto il mondo. Sono nati diversi campionati di surf che hanno messo in rilievo grandi personalità ‘catarinenses’. La spiaggia offre una delle migliori infrastrutture per turisti e riceve, durante i giorni caldi della primavera, un gran numero di viaggi organizzati da tutto il Brasile e dall'estero. Le rocce che si trovano a sinistra della spiaggia sono uno dei marchi registrati della Joaquina. C’è anche un ampio parcheggio a pagamento, sanitari, parcheggio per gli autobus turistici, bagnini, posto di polizia, negozio d’artigianato, bar, ristoranti e hotel. Oltre alla spiaggia, è possibile godersi le dune più famose del Sud del Paese e praticare il sandboard. Le tavole utilizzate nella pratica di questo sport possono essere noleggiate sul posto. 

 

SantinhoSpiaggia del Santinho

Lasciata quasi intatta dall’uomo, la Spiaggia del Santinho è ricercata dai turisti per il contatto con la natura, le bellezze paradisiache del posto e la tranquillità. I surfisti sono numerosi e considerano il Santinho la miglior spiaggia del Nord dell’Isola di Santa Catarina. Ed è sulla costa sinistra - dove i bagnanti non osano nuotare - che i surfisti dividono lo spazio con i pescatori, per praticare lo sport. Distante 40 km dal centro di Florianópolis, un’altra grande attrazione della spiaggia sono le iscrizioni rupestri fatte dai popoli cacciatori e pescatori dell’Isola più di 5 mila anni fa. Il nome Santinho deriva da una stilizzazione della figura umana, incisa su un blocco di diabase isolato. 

 

 

Quarta tappa: il tour dalle spiagge sud

Nella parte sud invece trovate le spiagge più interessanti dal punto di vista faunistico, come le rustiche Praia do Campeche e il Morro das Pedras, dal mare sempre agitato, e la Armaçao, conosciuta per i suoi localini dove mangiare pesce e farsi un giro con le barchette affittate dai pescatori. Fino ad arrivare all’estremo sud, dove incontrerete Pântano do Sul, una delle più antiche comunità di pescatori dell’isola: un posticino autentico, con le sue onde ampie e avvolgenti, un luogo di pace e bellezza unici di cui non potrete fare a meno di innamorarvi.

Spiaggia e isola di CampecheSpiaggia del Campeche

Con 5 km di sabbie bianche e mare mosso, Campeche è ritenuta la Jefrey’s Bay dell’Isola di Santa Catarina per la qualità delle sue onde. Ma per quelli che non se n’intendono di surf, la spiaggia offre altre attrazioni. La bellezza paradisiaca dell’Isola del Campeche, ad esempio, che si trova davanti alla spiaggi, una partita a calcio nel'’antico campo di aviazione Saint-Exupéry o anche una pesca al lancio sono ottime alternative di svago.

Le serate a Campeche non lasciano nulla al caso. Il gigantesco riflettore che illumina gran parte della striscia di sabbia davanti ai bar permette divertimento fino a tardi. L’illuminazione favorisce anche i pescatori, che ne approfittano per ritirare le reti dal mare.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)

FloripaIl centro della città si trova nella parte centro-occidentale dell'isola, nel punto più vicino al continente che delimita le baie Nord e Sud.

Floripa ha, tra chiese e fortezze, un patrimonio incredibile, tutto da scoprire: la Cattedrale Metropolitana, che contiene una scultura di Giuseppe e Maria in fuga per l’Egitto opera dell’artista tirolese Demetz, le chiese di Nostra Signora da Lagoa da Conceição e di San Francesco da Paola, le fortezze che raccontano la storia della città come Santa Cruz, São José da Ponta Grossa, Santana, Fortaleza de Nossa Senhora da Conceição, Santo Antônio e Anhatomirim.

Non mancano cultura e culto dello svago, come in ogni città brasiliana che si rispetti: passeggiate per i marciapiedi della Felipe Schmidt, bevete uno dei fantastici succhi concentrati di frutta, visitate il Centro Integrado de Cultura, che unisce spazi teatrali, mostre e proiezioni cinematografiche. Insomma, come avrete capito Floripa è un luogo in cui restare a lungo.

Le principali attrazioni del centro:

Ponte LuzPonte Hercílio Luz

Uno dei più grandi ponti sospesi al mondo, il ponte Hercílio Luz è stato inaugurato il 13 maggio 1926 dopo 4 anni di costruzione. I suoi numeri fanno impressione: la sua lunghezza totale è di 819,471 m, con 259 m di viadotto insulare, 339,471 m 221 m di campata centrale e di sorvolo continentale.
Il telaio in acciaio ha un peso di circa 5.000 tonnellate; fondazioni e pilastri hanno consumato 14.250 metri cubi di calcestruzzo. Le due torri si innalzano a 75 m dal livello del mare e la campata centrale ha un'altezza di 43 m.

Il progetto è stato curato da Steinmann Robinson congiuntamente ad ingegneri americani e tutto il materiale utilizzato è stato portato dagli Stati Uniti, essendo stato costruito da un team di tecnici americani e catarinenses.

 

Vecchia dogana (casa da Alfândega)

Fino agli anni '70, questo edificio era adibito a dogana e risultava in riva al mare. Con la costruzione del terrapieno della South Bay, il fronte dell'edificio ha acquisito frontalmente una grande area che è stata trasformata in piazza, Largo Dogana. Il sito è ora trasformato in un punto di incontro. Al suo interno chioschi che promuovono e vendono prodotti tipici e l'ufficio di informazioni turistiche.

Mercato pubblicoMercato pubblico Municipale

il Mercato Pubblico, è un'altro luogo da non perdere. Costruito del 1898 nei pressi della vecchia dogana oltre ad essere un ottimo punto di vendita di pesce, gamberi e frutti di mare, il Mercato ospita pure bar tradizionali con  eventi di musica e danza.

Box 32Box32: è un ristorante che si trova all'interno del mercato pubblico proprio al box 32 ed è diventato luogo molto di moda. Sembra sia un'istituzione a Floripa,  anche se un po' caro. Vale comunque la pena assaggiare i "pasteis de camarão" bevendo un Chop, ovvero un Boccale di Birra locale.

 

 

 Piazza XV novembre

La piazza è caratterizzata da un'immensa figueira, pianta centenari, posta al suo centro e simbolo della città e per la pavimentazione a ciottoli che riproduce un disegno a motivi folcloristici disegnati dall'artista Hassis.

Piazza XV novembre si trova al centro di un'area di edifici storici, che presentano caratteristiche architettoniche originarie tutelate come patrimonio nazionale.

 

 

 

CattedraleCattedrale Metropolitana

La Cattedrale è stata costruita nello stesso luogo della cappella, eretta nel 1678 dal fondatore della città, l'esploratore Francisco Dias Velho.

Uno dei principali richiami turistici della Cattedrale Metropolitana è la collezione di arte sacra.

 

 

 

 


Palazzo cruz e souzaPalazzo Cruz e Souza

Una delle principali attrattive del Centro Storico, il Palazzo la Cruz e Souza fu sede del governo fino al 1984 .Ll'edificio, che risale al XVIII secolo, funziona come un museo dal 1986 dedicato al grande poeta da Santa Catarina.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito