L'Italia in 20 Regioni
Vota questo articolo
(0 Voti)

InglesesL’isola di Santa Catarina, la parte più bella di Florianopolis, è un luogo che non potrete non amare per sempre. Dalla forma allungata e stretta, quasi parallela al continente da cui è separata da un canale largo circa 500 m, l’isola è lunga circa 54 km e larga 18. Vi si arriva prendendo un bus locale dalla parte continentale di Floripa.

Punto di Partenza: Praia dos Ingleses (Spiaggia degli Inglesi)

Nonostante sia una delle spiagge preferite dai turisti, Ingleses conserva le tradizioni dei colonizzatori azzorriani. D’estate è il secondo centro balneare dell'isola con la più alta concentrazione di turisti argentini. D’inverno, la pesca della ‘tainha’, le feste religiose e le rappresentazioni folcloriste sono belle dimostrazioni della cultura locale.

FloripaPrima tappa: Le dune che dividono la Spiaggia dos Ingleses dalla spiaggia del Santinho

Le dune sono un'attrazione naturale che non si può perdere. Vi si pratica lo sandboard, attività sportiva creata a Florianópolis che consiste nello scivolare giù dalle dune su tavole da surf. Per praticarla, basta acquisire il bilanciamento giusto e noleggiare una tavola.

Chi volesse fare una passeggiata diversa (la consigliamo vivamente) può attraversare a piedi i 4 km di dune. 

Seconda tappa: il tour dalle spiagge nord

A nord dell'isola ci sono spiagge molto apprezzate dai turisti perché comode oltre che belle: Jurere, Ponta das Canas, Lagoinha, Brava (da segnalare ai surfisti), Ingleses, Cachoeira do Bom Jesus, Daniela; Sambaqui, Cacupé e Santo Antônio de Lisboa. Forse non l’ideale per chi cerca il massimo della tranquillità e solitudine romantica.

Fortezza di San JosèFortezza di San José da Ponta Grossa

La Fortezza di San José da Ponta Grossa fu edificata tra le spiagge di Forte e quella di Jurerê a nord-ovest dell'isola di Santa Catarina. Si trova in una posizione dominante sulla collina di Ponta Grossa, con vista sulla baia.

Faceva parte del sistema difensivo della Baia nord formando un triangolo con le fortezze di Sant'Antonio e Santa Cruz Anhatomirim.

La fortezza si presenta a pianta poligonale, adattata al terreno su cui è inscritta; poggia su tre piani distinti, protetta dalla parte posteriore della collina, con le batterie di fronte al mare.

Questa fortezza non è stata utilizzata efficacemente dal punto di vista militare, neppure durante l'invasione spagnola del 1777, ragion per cui è caduta in discredito e in progressivo abbandono.

Nel 1938, già in rovina, è stato aggiunta all'elenco del Patrimonio Storico e Artistico Nazionale. Negli anni '70 e '80 sono stati eseguiti lavori di indagine archeologica e di restauro parziale; nel 1991 e nel 1992, hanno infine avuto luogo la maggior parte dei restauri.

JurereLa spiaggia di Jurerè e il quartiere Jurerè International

Jurere e Jurere international condividono lo stesso tratto di sabbia, il nome deriva dal quartiere Jurere dove convivono un mix di lusso creato negli anni '80, e una grande pianificazione urbana  su cui sono state edificate case sontuose ed eccellenti infrastrutture turistiche.

Considerata la più sofisticato spiaggia dell'isola di Santa Catarina, Jurere ha un pubblico più esigente, alla ricerca di comfort abbinato con il divertimento. In alta stagione l'affitto di una casa nella zona  può raggiungere i 10 mila dollari, Celebrità e milionari trascorrono qui le vacanze, sperperando le ricchezze.

Terza tappa: il tour dalle spiagge nord-est

Joaquina

Spostandoci più a est troviamo la Lagoa, che offre le maggiori attrazioni: un posto incantevole, quasi incredibile da quanto è bello,

Vi troviamo tre spiagge decisamente ideali per surfisti e amanti delle alternative. Praia da Joaquina, tempio del surf brasiliano e tappa dei campionati mondiali, Praia Mole, altro luogo ameno per il surf frequentato dai giovani locali e Praia da Galeta, più piccola e riservata, frequentata anche da nudisti.

Spiaggia dell’ Armação

La Chiesa di Sant’Anna, costruita dalla compagnia di Pesca Armação, fa parte della storia della spiaggia. Era là che l’equipaggio delle baleniere si confessavano e andavano a messa prima della pesca. Al termine delle funzioni sacre, il sacerdote scendeva in spiaggia per benedire le imbarcazioni. Attualmente da questa spiaggia partono le barche dirette allIsola di Campeche, una delle più visitate intorno a Florianópolis. Ed è sempre ad Armação che si trova uno dei più importanti siti archeologici dello Stato di Santa Catarina.

SurfistiSpiaggia di Joaquina

È diventata famosa a partire dagli anni 70, quando le sue onde sono state scoperte dai surfisti di tutto il mondo. Sono nati diversi campionati di surf che hanno messo in rilievo grandi personalità ‘catarinenses’. La spiaggia offre una delle migliori infrastrutture per turisti e riceve, durante i giorni caldi della primavera, un gran numero di viaggi organizzati da tutto il Brasile e dall'estero. Le rocce che si trovano a sinistra della spiaggia sono uno dei marchi registrati della Joaquina. C’è anche un ampio parcheggio a pagamento, sanitari, parcheggio per gli autobus turistici, bagnini, posto di polizia, negozio d’artigianato, bar, ristoranti e hotel. Oltre alla spiaggia, è possibile godersi le dune più famose del Sud del Paese e praticare il sandboard. Le tavole utilizzate nella pratica di questo sport possono essere noleggiate sul posto. 

 

SantinhoSpiaggia del Santinho

Lasciata quasi intatta dall’uomo, la Spiaggia del Santinho è ricercata dai turisti per il contatto con la natura, le bellezze paradisiache del posto e la tranquillità. I surfisti sono numerosi e considerano il Santinho la miglior spiaggia del Nord dell’Isola di Santa Catarina. Ed è sulla costa sinistra - dove i bagnanti non osano nuotare - che i surfisti dividono lo spazio con i pescatori, per praticare lo sport. Distante 40 km dal centro di Florianópolis, un’altra grande attrazione della spiaggia sono le iscrizioni rupestri fatte dai popoli cacciatori e pescatori dell’Isola più di 5 mila anni fa. Il nome Santinho deriva da una stilizzazione della figura umana, incisa su un blocco di diabase isolato. 

 

 

Quarta tappa: il tour dalle spiagge sud

Nella parte sud invece trovate le spiagge più interessanti dal punto di vista faunistico, come le rustiche Praia do Campeche e il Morro das Pedras, dal mare sempre agitato, e la Armaçao, conosciuta per i suoi localini dove mangiare pesce e farsi un giro con le barchette affittate dai pescatori. Fino ad arrivare all’estremo sud, dove incontrerete Pântano do Sul, una delle più antiche comunità di pescatori dell’isola: un posticino autentico, con le sue onde ampie e avvolgenti, un luogo di pace e bellezza unici di cui non potrete fare a meno di innamorarvi.

Spiaggia e isola di CampecheSpiaggia del Campeche

Con 5 km di sabbie bianche e mare mosso, Campeche è ritenuta la Jefrey’s Bay dell’Isola di Santa Catarina per la qualità delle sue onde. Ma per quelli che non se n’intendono di surf, la spiaggia offre altre attrazioni. La bellezza paradisiaca dell’Isola del Campeche, ad esempio, che si trova davanti alla spiaggi, una partita a calcio nel'’antico campo di aviazione Saint-Exupéry o anche una pesca al lancio sono ottime alternative di svago.

Le serate a Campeche non lasciano nulla al caso. Il gigantesco riflettore che illumina gran parte della striscia di sabbia davanti ai bar permette divertimento fino a tardi. L’illuminazione favorisce anche i pescatori, che ne approfittano per ritirare le reti dal mare.

 

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito