Sestriere: dove sciano i campioni
Blog

Introduzione

Vota questo articolo
(1 Vota)

Uno dei centri sciistici più rinomati d'Europa con oltre 320 chilometri di piste che si estendono sui territori del Sestriere ma anche dei comuni limitrofi di Sauze d'Oulx, Oulx, Sansicario, Cesana, Pragelato, Claviere per arrivare in Francia a Montgenèvre.
Il Sestriere ha origini piuttosto recenti, nacque infatti su regio decreto solamente nel 1934 unendo quattro nuclei abitativi. Si deve ad un gruppo di industriali torinesi primo fra tutti Giovanni Agnelli lo sviluppo turistico del luogo, intorno agli anni 30 furono loro infatti a costruire impianti sciistici e due alberghi, ancora oggi conosciuti con l'appellativo "le Torri" e, divenuti del tempo il simbolo del luogo. Secondo l'idea originaria di Agnelli il Sestiere doveva costituire un comodo luogo di vacanza per i dipendenti FIAT. In seguito venne costruito un campo da golf a 18 buche, ancora oggi il più alto d'Europa, un trampolino da sci e altri alberghi. La fama del Sestriere come località sciistica divenne tale da ospitare diverse competizioni di livello internazionale come la Coppa del Mondo di Sci Alpino nel 1967, i Mondiali di Sci nel 1997, fino ad arrivare ai XX Giochi Olimpici Invernali e i IX Giochi Paralimpici nel 2006.

La fama del posto, le sue strutture ricettive di alto livello, la bellezza del luogo hanno nel tempo permesso di ospitare anche campioni o eventi sportivi non solamente legati al mondo dello sci, come avvenne nel 2010 quando il Sestiere ospitò la nazionale italiana di calcio nella sua fase preparatoria per i mondiali del Sud Africa o tra il 1988 e il 1996 quando fu sede dei Meeting Internazionale del Sestriere di Atletica leggera.

Oggi sciare sulle piste dei monti Banchetta, Sises e Fraiteve, magari facendosi superare da qualche campione del passato o del presente,  in quello che è definito il "Comprensorio della Via Lattea" è un'esperienza davvero unica, che consigliamo ad ogni sciatore sia esso alle prime armi oppure di grande esperienza.

Letto 1483 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito