Germania
Blog

Che cosa vedere

Rate this item
(0 votes)

La Cinta muraria

 La città dispone di una cinta muraria lunga 5 chilometri dalla forma romboidale. Le mura sono in realtà divise di due cinte murarie una più interna e una più esterna intervallata da 80 torri. La cinta interna è alta dai 7 agli 8 metri ed è separata da quella più esterna da un cammino di ronda largo 15 metri. Ai 4 punti cardinali si aprono altrettante porte affiancate da torrioni cilindrici, anticamente la cinta esterna era protetta da un fossato successivamente colmato.

Frauentortum

E' la porta eretta nel 1558 che segna l’inizio della  via principale la Königstraße  che corre lungo il centro storico. Nel suo cortile si aprono graziosi negozietti di souvenir.

La chiesa di San Lorenzo – Lorenzen Platz 10

Realizzata in stile gotico, la chiesa è la più bella e suggestiva di Norimberga. Realizzata tra il 1280 ed il 1477. Posta all’interno del borgo medievale dispone di due campanili gemelli, alti 81 metri, che svettano sull’intera città. La cattedrale, come molti monumenti cittadini, fu completamente distrutta durante la seconda guerra mondiale e ricostruita a partire dal 1949. Oggi rappresenta il principale luogo di culto evangelico luterano. Di particolare bellezza è il doppio portale con raffigurate scene della vita di Gesù e del Giudizio Universale. Al suo interno si ammirano opere d’arte come un bassorilievo in legno dipinto raffigurante l’Annunciazione opera dell’incisore Veit Stoss, il ciborio, realizzato tra il 1493 e il 1496, raffigurante il Santissimo Sacramento opera di Adam Krafft, tra i pinnacoli della splendida torre traforata sono raffigurate le Scene della Passione di Gesù.

Piazza del Mercato con la chiesa Frauenchieke, iniziata da Carlo IV tra il 1352 e il 1362, il famoso carillon (si attiva solo alle 12) e la fontana Schöner Brunnen o Fontana Bella edificata tra il 1385 e 1396 circa ha un’altezza di 19 metri. Decorata da 40 figure realizzate in materiali preziosi numerosi che rappresentano sia eroi pagani sia divinità cristiane. Secondo un’antica leggenda, chi la accarezza si sposa entro un anno. Se però volete avere fortuna, come avviene nel Signore degli anelli, andate alla ricerca dell’anello d’oro se lo trovate dovete girare tre volte e fare un augurio. Quella che si trova attualmente sulla piazza ora è solamente una copia l’originale si trova al Museo Nazionale Germanico.

Castello Imperiale e quartiere del castello (il castello è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 18)

Simbolo di Norimberga è il maestoso Kaiserburg o Castello Imperiale che domina dalla collina, con la sua inconfondibile sagoma. La fortezza venne costruita nel XII secolo e rappresenta una delle più importanti del Medioevo in Europa e tra le sue mura vi abitarono, tra il 1050 ed il 1571, gli imperatori del Sacro Romano Impero Germanico, tra cui Federico Barbarossa che lo fece ampliare rendendolo un castello feudale. Il castello e la città furono luogo d'incontro per le numerose assemblee imperiali. Dal 1356 la "Bolla d'oro" dell'Imperatore Carlo IV prevedeva che ogni futuro monarca neoeletto dovesse tenere la sua prima Dieta Imperiale a Norimberga. Inoltre, dal 1424, le insegne imperiali furono custodite al sicuro a Norimberga. Norimberga fu una delle residenze predilette dai monarchi durante l'età delle monarchie itineranti e, fino alla Guerra dei Trent'anni, la località centrale dell'impero. L’elemento più antico ed affascinante del Kaiserburg è il Burggrafenburg, il castello dei Burgravi, costruito su di una torre pentagonale del 1050. Per godere di una meravigliosa vista della città dall’alto bisogna salire i 113 scalini della torre Sinwell (Torre profonda) costruita nel tardo XIII secolo su cui si trova anche il pozzo Profondo Tiefer Brunnen, scavato nella roccia fino ad una profondità di 47 metri. La sala più importante del Kaiserburg è la cappella romanica conosciuta come Cappella Doppia, realizzata intorno al 1200 insieme al “Palas”, il Palazzo Imperiale che comprende gli appartamenti imperiali.

Il Castello di Norimberga fu sede del raduno del partito nazista nel 1933 e fu completamente distrutto durante la seconda guerra mondiale. Restarono intatte soltanto la Cappella Doppia e la torre Sinwell. Il Kaiserburg attuale è stato completamente ricostruito in modo fedele al suo splendore originario.

Museo del Castello Imperiale

Nella Kemenate, (un edificio con alloggi e studi riscaldati con caminetti o  con stufe) il Germanisches Nationalmuseum presenta il ruolo storico del Castello Imperiale di Norimberga e dei suoi cambiamenti avvenuti nel corso dei secoli. Ritrovamenti da scavi archeologici, elementi di architettura ornamentale, modelli e scene ricostruite illustrano la storia di questo importante sito.

Nei sotterranei del castello ci sono i Bunker delle opere d’are della II Guerra Mondiale

Ai piedi del Castello sorge il Quartiere del Castello di Norimberga (Burgviertel), dove si può passeggiare tra case in pietra, case a graticcio o a traliccio, tipiche delle abitazioni della Germania, e botteghe d’artigiani.

Piazza del Mercato

Con la chiesa Frauenchieke, iniziata da Carlo IV tra il 1352 e il 1362, il famoso carillon (si attiva solo alle 12) e la fontana Schöner Brunnen o Fontana Bella edificata tra il 1385 e 1396 circa ha un’altezza di 19 metri. Decorata da 40 figure realizzate in materiali preziosi numerosi che rappresentano sia eroi pagani sia divinità cristiane. Secondo un’antica leggenda, chi la accarezza si sposa entro un anno. Se però volete avere fortuna, come avviene nel Signore degli anelli, andate alla ricerca dell’anello d’oro se lo trovate dovete girare tre volte e fare un augurio. Quella che si trova attualmente sulla piazza ora è solamente una copia l’originale si trova al Museo Nazionale Germanico.

Centro di documentazione sul Nazismo - Reichsparteitagsgelände

La città di Norimberga è e rimarrà indissolubilmente legata alla storia del nazismo, proprio qui infatti Hitler organizzò i suoi raduni propagandistici e i suoi congressi. Nel 1933, iniziò la costruzione di una vasta area destinata ad ospitare parate militari ed altre manifestazioni di partito e fu proprio qui che durante l’adunata del 1935 Hitler promulgò le leggi razziali conosciute come di “Leggi di Norimberga”. Vicino alla città vennero in brevissimo tempo edificate grandi strutture adatte ad ospitare incontri e adunate, tra queste Palazzo dei Congressi, che oggi ospita Centro di documentazione sul nazismo, un edificio di grandi dimensioni la cui visita aiuta l'individuo a comprendere questa tragica tappa della storia contemporanea. Il museo comprende un’esposizione permanente, dal titolo “Il fascino e il terrore”, che focalizza l'attenzione, attraverso l'utilizzo di pannelli visivi e proiezioni,  sulle cause, il contesto e le conseguenze del nazismo in Germania. 

Come arrivare: Tram linea 6, 8: fermata "Doku-Zentrum" - Autobus linee 36, 45, 55, 65: fermata "Doku-Zentrum" - Metropolitana leggera "S-Bahn", linea S2: fermata "Dutzendteich Bahnhof" direzione Dutzendteich

 Orari di apertura: tutti i giorni dalle 9 alle 18. Sabato e domenica 10-18

Museo del giocattolo

Spielzeugmuseum è un museo interamente dedicato al giocattolo. Considerata la Capitale del Giocattolo fin dal XVII secolo la città non poteva non disporre di un museo ad esso dedicato. Aperto nel 1971, si trova in un suggestivo palazzo rinascimentale. Al suo interno sono esposte bambole risalenti al 1700, sia in legno sia in porcellana, di particolare bellezza le loro casette progettate e realizzate con meticolosa precisione. Bellissime le collezioni di soldatini in stagno fino ai più sofisticati robot.

 

Historische Felsengange:

Con questa visita si va alla scoperta della Norimberga sotterranea in un susseguirsi di stanze e corridoi che anticamente servivano per la fabbricazione della birra e per la conservazione dei cetrioli. Durante la guerra, quando ormai questi locali sotterranei non erano più utilizzati per i loro scopi originari vennero utilizzati come bunker dalla popolazione per ripararsi dalle bombe lanciate dai nemici. La visita è molto interessante anche se la sconsigliamo a chi soffre di claustrofobia. La temperatura in questi locali è di vari gradi più bassa che all'esterno quindi vi consigliamo di portare con voi una felpa. La visita avviene ad orari prestabiliti (si raccomanda la puntualità) e previa prenotazione che può tranquillamente essere fatta all'ufficio del turismo.

Punto d'incontro: Bergstraße 19, Brauereiladen (rivendita della birreria)

Prenotazione e vendita dei biglietti: Ufficio informazioni turistiche, Königstraße 93; 

Read 43 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito