Week end a Portofino perla del Tigullio
Blog

Weekend a Portofino

Rate this item
(1 Vote)
Portofino Portofino Giulio Arbinolo

 

Ufficio del turismo: Via Roma, 35

Custodito come una perla rara in un insenatura dell’omonimo promontorio, Portofino con la sua costa di intatta bellezza, le sue case dai colori pastello, il suo pittoresco porticciolo è celebre meta del Jet Set internazionale. Intorno al borgo, fanno capolino, da un'incontaminata macchia mediterranea, piccoli borghi marinai raggiungibili a piedi attraverso percorsi naturalistici che regalano suggestivi panorami. Il borgo, di origini romane, si sviluppa attorno a Piazza Martiri dell’Olivetta, meglio conosciuta come “Piazzetta”, sulla quale si affacciano le boutique delle firme più prestigiose, gioiellerie, case d’asta  bar e gelaterie, non perdetevi una sosta per un caffè o un aperitivo in uno dei vari locali quali potrete osservare il passeggio di nobildonne, divi del cinema o l’attracco di qualche magnifico Yact.  Intorno al borgo, nascoste dalla folta vegetazione  di lecci e pini d’Aleppo, sorgono ville dai nomi suggestivi tra queste Villa Altachiara edificata dallo scopritore della tomba di Tutankhamon, per questo maledetta. Sulla sinistra alle spalle della piazzetta sorge la chiesa di San Martino edificata nel XII secolo in stile romanico lombardo, in posizione dominante, sul promontorio del Capo, sorge invece la chiesa di San Giorgio che custodisce le spoglie del Santo. Dalla chiesa con una passeggiata di circa 10 minuti è possibile raggiungere Castel  Brown dal 1961 di proprietà del comune di Portofino. Nel parco del castello ha sede il centro internazionale di scultura all’aperto con opere di Pomodoro, Messina, Marrai e altri artisti contemporanei. Sia il castello che il parco sono visitabili:

Orari: Aprile/Ottobre 10-19, Novembre/Marzo solo Sabato e Domenica 10-17
Prezzi: Intero 5€
Sito di Castel Brown
Sito del parco-museo 

Da Portofino partono diversi percorsi naturalistici tracciati all'interno del comprensorio del parco protetto, attraverso 13 km di costa vi permetteranno di godere degli odori e dei colori della folta vegetazione che si getta nel blu delle acque. Tutti i percorsi richiedono calzature adeguate e alcuni un certo allenamento come il percorso che collega Portofino, San Fruttuoso, San Rocco e Camogli  per il quale sono richieste 5 ore di cammino. Per maggiori dettagli vi consigliamo di visitare il Sito del Parco

Portofino grazie alla creazione dell’area marina protetta è diventata meta di numerosi sub che possono immergersi nelle limpide acque di Punta Chiappa, dove furono rinvenuti resti romani, oppure a Punta Torretta per ammirare le colonie di corallo rosso e le gorgonie. Per i sub meno esperti è possibile immergersi a punta dell’indiano.  Numerosi e molto qualificati sono i diving center della zona che potranno accompagnarvi in immersioni anche a San Fruttuoso, San Rocco  o Camogli.

Dove alloggiare:

Soggiornare a Portofino è sicuramente un'esperienza molto piacevole, viste le dimensioni del borgo l'offerta non è volto vasta ed inoltre i prezzi sono piuttosto elevati. Molto più facile è trovare strutture nei centri limitrofi come Santa Margherita Ligure o Camogli. Di seguito alcuni link:

Aree sosta Camper     
Campeggi e Agriturismi
Hotel

Dove Parcheggiare:

Uno dei punti deboli di Portofino sono i parcheggi, è possibile parcheggiare all'area di parcheggio gratuita lungo la strada che da Santa Margherita porta a Portofino e poi raggiungere il borgo a piedi oppure se siete disposti a spendere 5€ all'ora parcheggiare al parcheggio coperto di Piazza Martiri della Libertà. Altrimenti è possibile parcheggiare la macchina alla stazione di Santa Margherita e da lì prendere uno degli autobus per Portofino che partono ogni 20 minuti.

Cucina

Durante il soggiorno vi consigliamo di prendervi un attimo di pausa e assaggiare una deliziosa focaccia ligure oppure un buon piatto di trofie al pesto. Essendo in località di mare potrete assaporare qualche gustoso piatto di pesce come le acciughe fresche al finocchio o la buridda di pesce con il riso. Non dimenticatevi che nella zona del Tigullio vengono prodotti vini bianchi e rossi di eccellente qualità, tra questi citiamo: il Tigullio bianco frizzante oppure fermo, il Vermentino del Tigullio, il Moscato del Tigullio o il Moscato Passito del Tigullio. 

 

Read 5169 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito