Che cosa vedere
Blog

Westminster

Rate this item
(1 Vote)

                                     

Winston Churchill War Rooms

Si tratta di una delle sedi distaccate del museo della Guerra e ripercorre i 90 anni di vita del più grande statista inglese, concentrandosi ovviamente sugli anni della II Guerra Mondiale. Il museo usa una tecnologia all'avanguardia e mezzi multimediali che oltre a rendere la visita molto interessante e adatta anche ai più piccoli danno la possibilità di visionare documenti storici e personali della vita di Sir Winston. la visita al museo comprende anche le famose Cabinet Rooms cioè le stanze sotterranee dalle quali Winston Churchill e il suo staff diressero le truppe britanniche durante tutto il conflitto. Le Cabinet War Rooms includono la Sala delle mappe che costituì il centro di pianificazione delle strategie belliche utilizzate; la Cabinet Room, usata per le riunioni delle più alte cariche dell'esercito e del governo; la stanza di Churchill, dove dormiva quando non poteva tornare al n. 10 di Downing Street, la stanza di sua moglie, le stanze dei membri dello staff, le cucine, la sala da pranzo dello statista, e la Transatlantic Telephone Room, dove Churchill parlava con il presidente americano per elaborare strategie di guerra. L'ingresso al museo è a pagamento, per i possessori del London Pass l'ingresso è gratuito. Si consiglia di arrivare al mattino presto per evitare le lunghe code che si formano.

 

Westminster Abbey o Collegiata di San Pietro in Westminster

È uno dei luoghi simbolo di Londra, dichiarata nel 1987 dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Costruita a partire dal 1045 per volere di Edoardo il Confessore su un luogo già dedicato al culto di San Pietro, fu consacrata nel 1065. La costruzione originaria era in stile romanico, ma fu ricostruita in stile gotico francese nel XIII secolo, su modello delle cattedrali di Reims e di Amiens. Il soffitto in pietra è stato spesso definito un’opera di filigrana. La Lady Chapel (che oggi si chiama cappella Enrico VII risale agli inizi del XVI secolo, quando Westminster acquisì l’aspetto attuale. È il più importante luogo di culto anglicano, sede di incoronazione e sepoltura di sovrani e personaggi importanti. Ha la particolarità di essere una chiesa che si autofinanzia, non sottoposta all’autorità della diocesi. Al suo interno si trovano: la tomba di santi, del milite ignoto e di personaggi storici, tra cui quella dell’esploratore David Livingstone. Vi sono anche le tombe (o le commemorazioni) di poeti e letterati, tra cui William Shakespeare, Charles Dickens, Rudyard Kipling, Jean Austen, Emily e Charlotte Bronte, Thomas S. Eliott. Due lapidi ricordano Winston Churchill e Robert Baden Powell, fondatore dello scoutismo. Le tombe di tutti i sovrani d’Inghilterra si trovano nelle Royal Capels.

Big BenIl primo sovrano incoronato a Westminster Abbey fu Gugliemo il Conquistatore (1066); l’ultima è stata la regina Elisabetta II nel 1953. Molto importante il mosaico in vetro dell’Ultima cena che sovrasta l’altare maggiore e l’antico trono dell’incoronazione che risale al 1301. Fa parte dei quattro monumenti di Londra dichiarati di interesse mondiale, insieme a Tower of London, Maritime Greenwich e ai Kew Gardens

Ubicazione: 20 Dean’s Yd - SW1P 3PA
Metro fermata Westminster
Orari: il sito offre informazioni sugli orari aggiornati della cattedrale, del museo, della caffetteria, del giardino….
Ingresso: l'accesso all'abbazia è a pagamento, per i possessori del London Pass l'accesso è gratuito.
Vai al Sito 

House of Parliament

Posto sulla riva settentrionale del Tamigi, costituisce uno dei simboli della città. Con i suoi 1000 anni di storia è oggi l'edificio in cui hanno sede le due camere del governo: quella dei Lord e quella dei Comuni. La parte più antica del palazzo risale al 1097, mentre la maggior parte della struttura risale al 1834 quando venne ricostruito dopo essere stato quasi completamente distrutto da un incendio. L'attuale palazzo, considerato un capolavoro in stile gotico-vittoriano è opera degli architetti Charles Barry e A.W. Pugin.  Il palazzo, che si sviluppa su 4 piani, dispone di oltre 1000 stanze, 100 scalinate e oltre 4 chilometri di corridoi. Da sempre simbolo del potere, fu il quartier generale di Guglielmo il Conquistatore e residenza dei monarchi inglesi fino a quando Enrico VIII decise di trasferire la residenza a Whitehall. Il Palazzo del Parlamento viene spesso utilizzato per cerimonie ufficiali tra le quali l'apertura del Parlamento, alla quale assiste anche la regina a cui è riservato un trono con baldacchino dorato nella Camera dei Lord. Westminster Hall invece viene utilizzata in occasioni particolarmente importanti come il discorso tenuto dalla regina Elisabetta in occasione dei suoi 25 e 50 anni di regno oppure il cinquantesimo anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale. La visita alla House of Parliament è limitata ai giorni in cui non vi sono i lavori del parlamento o al sabato mattina e dura all'incirca un'ora. Se capitate in un periodo in cui sono aperte le viste vi consigliamo di prenotare una visita. Per avere una visuale dell'edifico nella sua interessa vi consigliamo di percorrere il Westminster Bridge di qui avrete anche una bella visuale sulla London Eye.

Big Ben 

Probabilmente la torre campanaria più famosa al mondo oltre che uno dei massimi esempi di architettura gotica vittoriana, il cui nomignolo è da attribuirsi ala sua campana principale che pesa ben 14 tonnellate. Dal 2012 in occasione del giubileo per i 60 anni di regno della Regina Elisabetta la torre ha assunto il nome di Elizabeth Tower. La costruzione della torre, alta 96 meri, iniziò nel 1834 e circa 20 anni dopo, esattamente il 1 maggio 1859, le campane suonarono per la prima volta. Il famoso orologio della torre venne disegnato da Augustus Pugin, i suoi quattro quadranti hanno un diametro di 24 metri, mentre la lancetta delle ore è lunga ben 2,7 metri. La base di ogni quadrante riporta la scritta "O signore salva la nostra regina Vittoria I". Il suono delle campane del Big Ben è un marchio registrato e si può sentire fino a due chilometri di distanza. Dal 1994 l'orologio è illuminato da 113 lampadine. La visita alla torre non è consentita se non in alcune rare occasioni in cui le visite sono però riservate agli abitanti del regno che devono fare espressa domanda al parlamentare della loro circoscrizione.

Banqueting House

Si tratta dell'unica stanza rimasta intatta del Whitehall Palace l'edificio costruito nel 1622 per re Giacomo I. Il palazzo costituì la residenza principale dei sovrani inglesi dal 1530 fino al 1698, anno in cui venne distrutta da un incendio. Fu in questo palazzo chenel 1649 re Carlo I venne giustiziato. La banqueting house è una sontuosissima sala ancora oggi utilizzata per eventi reali, politici e mondani. La visita è a pagamento, gratuita per i possessori del London Pass

Downing Street

E' una delle vie più famose del centro storico di Londra, dove hanno sede due delle più famose residenze del Regno quella del Primo Ministro al n^ 10 e quella del Cancelliere dello Scacchiere al n^ 11. A partire dal 1989, per motivi di sicurezza, agli ingressi della via sono stati posti due enormi cancelli in ferro battuto, limitando quindi li accessi alle persone comuni. La via è intitolata ad un soldato e diplomatico di nome Sir George Downing che prestò la sua opera sotto il governo di Oliver Cromwell.

Read 2401 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito