Bordighera e il suo entroterra

Bordighera e il suo entroterra

Blog

Dolceacqua

Rate this item
(0 votes)
Dolceacqua Dolceacqua Alessandro Moreschi

Liguria - provincia di Imperia

Annoverato tra i borghi più belli d'Italia, il paese è sovrastato delle imponenti rovine del castello Doria. Il primo castello venne edificato in cima allo sperone di roccia dai conti di Ventimiglia, in posizione dominante rispetto alle vie di comunicazione per la Val Nervia e la Val Roia. Nel 1270 il castello e il suo borgo divennero proprietà della famiglia Doria. Grazie alla sua strategica posizione, si sviluppò molto velocemente acquisendo una serie di vie concentriche intorno al castello. Si tratta di strade strette, lastricate in pietra, denominate "carrugi", che, con i loro passaggi coperti da volte, sono sicuramente la caratteristica principale dell'antico borgo, attraversato dalle acque del torrente Nervia le cui rive sono collegate da due ponti. Il più famoso è sicuramente il Ponte Vecchio costruito nel XV secolo ad unica arcata a schiena d'asino con una lunghezza di 33 metri, il ponte ed il castello Doria vennero ritratti da Monet in alcune tele. Da vedere:

 

Dolceacqua CastelloIl castello

Il castello venne edificato intorno al XII secolo dai conti di Ventimiglia intorno ad una primitiva torre. Nel corso dei secoli venne ampliato e fortificato fino a divenire una grandiosa dimora signorile dotata di imponenti apparati difensivi. Il 17 Luglio 1744 venne parzialmente distrutto dalle artiglierie franco-ispane. Abbandonato dai Doria, nel 1887 subì pesanti danni provocati dal terremoto. Il castello e altri siti cittadini sono visitabili ogni ultima domenica del mese in occasione del mercato biologico. Per informazioni e/o prenotazioni visita il sito dell'Ente del Turismo

Dolceacqua

 

La parrocchiale di Sant'Antonio Abate

Edificata intorno al 1400 venne completamente ricostruita in forme barocche. Gli interni, oltre alle ricche decorazioni, custodiscono un polittico di Santa Devota, dipinto nel 1515 da Ludovico Brea


Chiesa di San Giorgio

Edificata nel XII secolo in forme romaniche subì diverse trasformazioni. Al suo interno sono custodite le tombe di Stefano e Giulio Doria raffigurati con armature d'epoca.

 

Le botteghe

DolceacquaSui medioevali vicoli, che si intrecciano per la città, si affacciano deliziose botteghe di artisti, di artigiani, cantine e negozi di souvenir o prodotti tipici ai quali è impossibile resistere. In queste botteghe anche il turista più esigente riuscirà a trovare l'oggetto che soddisfa i suoi gusti o quello della persona a cui lo vorrà donare.

Coordinate GPS: 43.8594438, 7.623929099999941
Ufficio del Turismo: Via Roma, 50
Read 4353 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

 Itinerario

Partenza: Bordighera

Tratta Distanza in KM
Bordighera-Seborga 12
Seborga-Dolceacqua 24
Dolceacqua-Apricale 5
Apricale-Pigna 10
 Totale KM 51
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito