Dalla Ciociaria all'Agropontino
Blog

Ninfa - Cisterna di Latina

Rate this item
(1 Vote)

                  

I meravigliosi giardini custodiscono ciliegi cinesi, roseti, gelsomini, peri tropicali, pini messicani e svariate specie di piante rare; sorgono sulle rovine di una città edificata intorno alla metà dell’VIII secolo e abbandonata alla fine 1300, in seguito a saccheggi e distruzioni. Dell’antica città di Ninfa rimangono la torre alta 32 metri, i ruderi dell’antico castello Caetani, parte delle mura di cinta, resti di case e di numerose chiese. Un fiume e un laghetto nel quale si specchia la torre fanno da cornice agli splendidi giardini, dichiarati nel 2000  Monumento Naturale della Regione Lazio. Il nome dei giardini deriva da un tempietto di epoca romana dedicato alle Ninfe Naiadi (divinità delle acque sorgive). Ninfa è stata donata alla fondazione Roffredo Caetani da Lelia, ultima erede della famiglia

Orari: per gli orari delle visite guidate vai al sito
Ingresso: individuale 8€ fino a 11 anni gratis Coordinate GPS: 41.5817267, 12.956177700000012
Vai al sito
Read 3201 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

 Itinerario

Partenza: borgo di Alatri

Tratta Distanza in KM
Alatri-Fumone 9
Fumone-Ninfa 72
Ninfa-Sermoneta 7
Sermoneta-Abb. Fossanova 38
Fossanova-San Felice Circeo 30
San Felice-Terracina 16
Terracina-Fondi 20
Fondi-Grotte di Pastena 25
Grotte di Pastena-Sperlonga 36
Sperlonga-Gaeta 16
Gaeta-Montecassino 55
 Totale KM 324
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito