Tra Langhe e Monferrato
Blog

Introduzione tra Langhe e Monferrato

Rate this item
(1 Vote)
Langhe Langhe Alessandro Moreschi

langheL’itinerario suggerito parte da Alba capoluogo delle Langhe per terminare ad Acqui Terme conosciuta con l'appellativo di "città bollente". E’ un viaggio da intraprendere in autunno, in inverno o agli inizi della primavera quando le dolci colline si riempiono di colori e suggestioni. E’ indicato agli amanti della buona tavola e del vino, che potranno visitare antiche cantine e degustare gli ottimi vini del territorio oppure sedersi in uno dei numerosi ristoranti e gustare piatti tipici della tradizione locale. Una sosta che non vi deluderà potreste farla a Calosso, unendo la visita ad una bella azienda vinicola che da quattro generazioni produce dell’ottimo vino (parliamo dell’azienda agricola Scagliola)  e che personalizza le splendide etichette delle sue bottiglie in base alle esigenze dei clienti, al soggiorno in una bellissima villa vacanza, valida alternativa agli hotel, soprattutto se viaggiate con bambini e ragazzi o se siete un gruppo di amici. La villa, accogliente e funzionale, si trova a qualche centinaio di metri dall’azienda, tra bellissimi vigneti, in posizione ideale per visitare tutte le zone descritte nel nostro itinerario ed ospita fino ad 8 persone. Per informazioni: maria.anderson@directit.com.au.Calosso
Da non perdere un pomeriggio in uno dei moderni centri termali di Acqui Terme dove potrete rilassarvi e farvi coccolare con qualche trattamento speciale oppure scegliere di soggiornare in città ed aderire a qualche pacchetto a tema. L'itinerario si adatta bene agli sportivi che potranno fare passeggiate o cicloturismo in un saliscendi d'emozioni tra le morbide colline. Le Langhe ed il Monferrato con i loro castelli, i loro vigneti e i loro paesaggi carichi dei colori e delle suggestioni della nebbia sicuramente non deluderanno gli amanti della fotografia. Il percorso suggerito può essere unito all'itinerario "Langhe terre di vini e colline".

 

 

Itinerario

L'itinerario parte da Alba capoluogo delle Langhe
Alba - Barbaresco / Visita al borgo e all'enoteca / Distanza 10 km / Tempo di viaggio stimato 15 minuti
Barbaresco - Neive /Visita al borgo annoverato tra i più belli d'Italia / Distanza 4 KM / Tempo di viaggio stimato 10 minuti
Neive - Canelli / Visita alla città e alle sue cantine sotterranee / Distanza 21 KM / Tempo di viaggio stimato 30 minuti
Canelli - Nizza Monferrato /Visita alla città e al Museo / Distanza 10 KM / Tempo di viaggio stimato 15 minuti
Nizza Monferrato - Mombaruzzo /Visita al Borgo / Distanza 10 KM / Tempo di viaggio stimato 15 minuti
Mombaruzzo - Acqui Terme / Visita alla città e alle sue Terme / Distanza 16 KM / Tempo di viaggio stimato 24 minuti

calosso Un po' di storia

L'area venne abitata sin dall'età del ferro da tribù liguri, che in seguito alle invasioni galliche contribuirono al formarsi della cultura celtoligure. Nel 179 a.C. con l'espansione dell'Impero Romano tutta la zona venne sottoposta al dominio romano ed alcune città come Alba e Asti in epoca augustea vennero erette a Municipio. Con la caduta dell'impero romano tutta la zona venne sottoposta alle invasioni ed ai saccheggi dei saraceni mentre a partire dal XIII secolo le varie casate dei  Visconti, dei d'Angiò, dei Marchesi di Monferrato e dei Gonzaga si avvicendarono al governo del territorio fino a quando passò sotto il dominio dei Savoia. Durante le dominazioni il territorio venne suddiviso in numerosi feudi appartenenti a nobili famiglie come gli Incisa, i Del Carretto, gli Spinola e i Doria ai quali si deve la costruzione delle numerose torri e fortezze che costellano le colline ed evocano il clima di continua belligeranza che ha contraddistinto la storia di questa parte del Piemonte.

Read 5061 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito