Il Perigord Noir
Blog

Castelnaud

Vota questo articolo
(1 Vota)
Castelnaud Castelnaud Alessandro Moreschi

Il castello venne costruito nel XII secolo su volere di Bernard de Casac e distrutto nel 1214 da Simon di Monfort. Successivamente ricostruito, durante la guerra dei 100 anni cadde spesso sotto il dominio inglese, per essere definitivamente annesso alla Francia nel 1442 su ordine del re Charles VII. Terminate le guerre il castello venne riconsegnato alla famiglia Caumont, sua antica proprietaria, la quale rinforzerà la struttura difensiva costruendo una nuova torre d’artiglieria, nuove cannoniere, e nuovi edifici per migliorarne il confort. La famiglia Caumont lasciò però il castello per trasferirsi in quello di Milandes, più moderno e facile da raggiungere. Durante tutto il XVII il castello venne abitato raramente e durante la Rivoluzione venne definitivamente abbandonato, iniziando così un periodo di degrado che durerà per tutto il XIX secolo. Nel 1966 venne nominato monumento storico divenendo così oggetto di parecchi restauri. Dal 1985 accoglie tra le sue mura e nel giardino il museo della Guerra del Medio-Evo con una collezione di macchine da guerra a grandezza naturale. Tutte le macchine da guerra sono costruite in legno, alcune non sono riuscite ad arrivate fino a noi ma sono state ricostruite grazie a fonti scritte come miniature, disegni e trattati di ingegneria militare del XIII secolo appartenute ai conti. Tutte le macchine sono perfettamente funzionanti, tra queste si posso ammirare: la grande balestra a torre, la perrière e la bricole, le mangonneau.perigord noir

Orari: Luglio Agosto 9-20; Febbraio, Marzo; Ottobre 10-18; Aprile, Maggio, Giugno, Settembre 10-19
Prezzi: Adulti 8,40€ Ridotto 4,20€ (da 10 a 17 anni)
Posizione GPS: 44.8159213, 1.1482588999999734
Vai al Sito

A pochi km da Castelnaud si possono visitare i Jardins de Marqueyssac. I giardini appartengono all’omonimo castello, romantici e pittoreschi sono iscritti ai beni culturali e offrono la possibilità di effettuare una passeggiata di più di 6 chilometri tra bossi centenari potati a mano, belvedere, rocaille e corsi d’acqua.

Orari: aperti tutti i giorni 10 alle 18 – luglio e agosto 9 alle 20
Prezzi: adulti 7,60 E bambini 3,80 (da 10 a 17 anni)
Posizione GPS: 44.823186, 1.1624050000000352
Vai al Sito
Letto 2195 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

 Itinerario

Partenza: Traforo del Frejus

Tratta Distanza in KM
Frejus-Castello di Jumillac 615
Jumillac-Hautefort 35
Hautefort-Montignac 34
Montignac-La Roque de Saint Christope 15
La Roque-Maison Forte de Reignac 2,5
Reignac-Les Eyzies 7
Les Eyzies-Sarlat 22
Sarlat-Castello di Biron 62
Biron-Cadouin 30
Cadouin-Beynac 30
Beynac-Les Milandes 9
Les Milandes-Castelnaud 5,4
Castelnaud-La Roque de Gageac 25
Gageac-Castello di Fenelon 22
Fenelon-Rocamadour 40
Rocamadour-Gouffre de Padirac 17
 Totale Km  970
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito