Madagascar

Continente: Africa, al largo della costa orientale, a 400 Km dal Mozambico.
Stato: Repubblica del Madagascar
Capitale: Antananarivo
Popolazione stimata: 20.000.000 di abitanti con una densità di 28 abitanti per Km2 (in Italia sono 202). Gli abitanti, la lingua principale e la cittadinanza si definiscono malgasci (in inglese malagasy).
Etnie: si distinguono 18 gruppi etnici principali, prevalentemente di origine mista asiatica e africana, con elementi arabi ed europei.
Superficie: 587.051 Km2, superficie equivalente a quelle della Penisola Iberica. Per dimensioni è la quarta isola al mondo, dopo Groenlandia, Nuova Guinea e Borneo. L’isola principale è lunga 1500 Km. Il suo tratto distintivo è il colore rosso del terreno, ricco di ferro: per questo il Madagascar viene anche chiamato il Continente Rosso.
Lingue: Malagasy e Francese
Religioni: la maggioranza della popolazione è cristiana cattolica; una minoranza è musulmana. Molto diffuse religioni e credenze tradizionali.
Fuso orario: +2 ore rispetto all’Italia; +1 ora quando in Italia vige l’ora legale
Voltaggio elettricità: 220 V in quasi tutto il Paese, ma, in base all’itinerario, può essere utile un adattatore.
MadagascarValuta: Ariary (MGA). Il cambio, convenientissimo per gli europei, si effettua nelle banche e negli hotel. Spesso è possibile pagare in euro. È bene non prelevare grosse cifre sia per l’ingombro delle banconote (grandissime!), sia perché è possibile riconvertire Ariary in Euro solo per cifre superiori ai 40.000 MGA, conservando le ricevute di cambio. Le carte di credito del circuito VISA sono accettate solo dalle compagnie aeree e da alcuni hotel, che possono applicare una commissione extra. Le carte del circuito Mastercard non sono accettate. Vi accorgerete che le monete, pur essendo in corso, non circolano: vengono vendute nei negozi di souvenir o trasformate in braccialetti a cerchio, molto caratteristici.
Strade: In Madagascar vi sono circa 65.663 Km di strade, di cui asfaltate solo l’11% circa. Anche la percorrenza su quelle asfaltate può essere critica per motivi stagionali (molte subiscono interruzioni durante la stagione delle piogge) o per l’assenza di manutenzione (vedrete spesso i bambini occupati a riempire di sassi le enormi buche che si aprono ovunque). Le corsie sono strette, non illuminate, percorse da enormi mezzi per il trasporto di merci e attraversate da animali. Molte le persone che le percorrono a piedi, anche di notte. Molto carente la segnaletica. È necessario guidare con estrema perizia e cautela ed evitare di viaggiare di notte. È necessario anche avere una buona conoscenza del territorio. Le macchine vengono di solito affittate con autista e riteniamo che sia una consuetudine dettata dalla saggezza.
MadagascarTrasporti: il taxi-brousse (o taxi della savana) è il mezzo più utilizzato. Si tratta di pullmini collettivi con una capienza di 15 persone circa, che vedrete spesso carichi all’inverosimile. In città esistono taxi collettivi, mini taxi (tuc tuc) e pousse-pousse, simili al risciò. I costi sono bassi. Per itinerari fuori città è bene concordare in anticipo il prezzo. Come sempre e in qualsiasi Paese, è bene ricorrere solo a taxi con contrassegni. Gli alberghi sono di solito in grado di assicurare trasporti da e per l’aeroporto, chiamare taxi ufficiali e segnalarvi autisti e guide affidabili. In molti casi sono in grado di organizzare escursioni e battute di pesca.
Ferrovie: risalgono per lo più al periodo coloniale e non versano in buone condizioni. La rete è di circa 854 Km di binari, per lo più utilizzati per il trasporto merci. Le quattro linee principali sono:
- Tananarive – Côte Est (TCE), 372 Km: collega Tananarive a Toamasina, via Moramanga
- Tananarive-Antsirabe (TA), 159 Km: collega Tanananrive ad Antsirabe
- Moramanga-Lago Alaotra (MLA), 142 Km, collega Moramanga ad Ambatondrazaka (il tratto successivo è in disuso)
- Fianarantsoa- Côte Est (FCE), 163 Km, collega Fianarantsoa a Manakara.
Aeroporti: In Madagascar esistono 84 aeroporti, di cui solo 27 con pista asfaltata. Il principale è quello di Antananarivo-Ivato. La compagnia di bandiera è l’Air Madagascar.
MadagascarAmbasciate e Consolati: in Madagascar non è presente una rappresentanza diplomatica o consolare italiana. L’Ambasciata d’Italia competente è a Pretoria, in Sudafrica, tel. +27 (0)12 4230000, fax +27 (0)12 3425618; emergenza +27 (0)82 7815972. In caso di necessità i cittadini italiani possono avvalersi di una delle Ambasciate dei Paesi dell’Unione Europea presenti nel paese, come l’Ambasciata di Francia in Antananarivo (tel. 00261 202635719/20/21/22; 00261 202242617; 00261 202630498).
Documento per l’ingresso: Passaporto con almeno 6 mesi di validità dalla data di ingresso e una pagina vuota dove apporre il permesso di soggiorno temporaneo. Il visto turistico viene rilasciato al momento dell’ingresso nel Paese e può essere pagato con valuta straniera. Per i visti superiori ai 6 mesi è necessario contattare i Consolati del Madagascar in Francia.
Prima di pianificare il viaggio: Consigliamo di consultare il sito viaggiare sicuri a cura del Ministero degli Affari Esteri per tutti gli aggiornamenti del caso. È bene anche compilare i dati nella sezione “Dove siamo nel Mondo”.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

 

Tenuta Torre Cenaia

Un'antica proprietà nel cuore della Toscana a pochi chilometri da Livorno e da Pisa. Scopri di più

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito