Il Perigord Noir
Blog

Informazioni Pratiche

Vota questo articolo
(3 Voti)
Perigord Noir Perigord Noir Alessandro Moreschi

Tempo necessario: 7 giorni e più

Collegamenti

Il Perigord Noire non dispone di un aeroporto, il più vicino è quello di Bordeaux, a circa due ore di auto, Sarlat dispone di una stazione ferroviaria ma i collegamenti con gli altri luoghi dell'itinerario sono piuttosto difficoltosi quindi il modo migliore per visitare l'area sono l'automobile, il camper o la moto. Meglio dotarsi di un navigatore satellitare in quanto spesso le indicazioni sono carenti e offre la possibilità di percorrere suggestive strade di campagna attraversando piccoli e deliziosi o boschi di castagne e noci senza l'incubo di perdersi. Le strade sono generalmente strette e a curve, in molti casi non è possibile superare, quindi anche le distanze più brevi possono diventare eterne.  In genere le autostrade sono meno care di quelle Italiane, dispongono di molte aree di sosta ben attrezzate con servizi e aree picnic ma è molto più limitato il numero di Autogrill e Benzinai.

Dove Dormire

L'area è molto visitata da turisti francesi, spagnoli, belgi, olandesi e tedeschi sono invece molto rari i turisti italiani come è molto raro trovare albergatori o personale di servizio che parli italiano, anche se in genere si sforzano di capire o cercare di spiegare. Tutta la zona è ricca di campeggi, in genere di ottima qualità, attrezzati con bungalow parchi acquatici, ristoranti e market, B&B o agriturismi molti ricavati da antiche fattorie o splendide case coloniche. E' possibile visitare l'area facendo un viaggio itinerante oppure decidendo di soggiornare stabilmente in un luogo in questo caso vi suggeriamo l'area intorno a Sarlat. Di seguito alcuni link

Aree di sosta camper
Campeggi e agriturismi
Hotel

periigord noirCucina:

Molto buona la cucina Perigordese patria del Patè de foie-gras. Oltre al patè molti sono i piatti tipici a base di oca o anatra. In questa zona si producono le famose noci del Perigord dalle quali si ricavano olio, vino, liquori, ottima la produzione di piatti a base di tartufi, porcini e formaggio fresco di cervo. Da assaggiare i dolci a base di noci oppure il famoso “gouffrè”. Nei castelli circostanti si producono vini di ottima qualità ed essendo vicini alla città di Bordeaux è facile trovare questo pregiato vino.

Eventi

Molto famosa la Festa del Tartufo che si tiene ogni anno nel mese di Gennaio a Sarlat e i mercatini di Natale

Letto 1561 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

 Itinerario

Partenza: Traforo del Frejus

Tratta Distanza in KM
Frejus-Castello di Jumillac 615
Jumillac-Hautefort 35
Hautefort-Montignac 34
Montignac-La Roque de Saint Christope 15
La Roque-Maison Forte de Reignac 2,5
Reignac-Les Eyzies 7
Les Eyzies-Sarlat 22
Sarlat-Castello di Biron 62
Biron-Cadouin 30
Cadouin-Beynac 30
Beynac-Les Milandes 9
Les Milandes-Castelnaud 5,4
Castelnaud-La Roque de Gageac 25
Gageac-Castello di Fenelon 22
Fenelon-Rocamadour 40
Rocamadour-Gouffre de Padirac 17
 Totale Km  970
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito