Mont Saint Michel
Blog

Le maree di Mont Saint Michel

Vota questo articolo
(1 Vota)
Mont Saint Michel Mont Saint Michel Federico Fontana

Le maree sono movimenti di grandi masse d'acqua che si innalzano e si abbassano, provocati della forza gravitazionale esercitata sulla Terra dalla Luna. Nella Baia di Mont Saint Michel si registrano le più ampie maree del continente europeo con un ampiezza che va da 0 a 15 metri. All'incirca ogni venti anni quando si ha l'allineamento tra Terra Sole e Luna, e quindi l'attrazione gravitazionale viene amplicifata, si possono verificare delle maree che raggiungono un coefficiente di 119 su di una scala che va da 20 a 120. Le maree di Mont Saint Michel riescono a ricoprire fino a 15 chilometri di spiaggia ed il livello del mare in brevissimo tempo riesce a salire anche di 15 metri, la sua corsa venne addirittura paragonata a quella di cavalli al galoppo. Non poche persone in epoche precedenti persero la vita perchè sorprese dall'impeto delle maree durante il loro cammino verso il Monte; ai nostri giorni non si sono più registrati fatti del genere ma è comunque bene prestare attenzine ai cartelli esposti lungo tutto il litorale che segnalano orari ed intensità del fenomeno e non avventurarsi in passeggiate solitarie durante la bassa marea. Se volete ammirare il fenomeno delle maree le mura e la terrazza ovest dell'abbazia rappresentano un punto privilegiato per la loro osservazione, fate attenzione però a recarvi con largo anticipo (almeno 2 ore prima). Clicca qui per consultare il calendario aggiornato sulle maree

 

Oltre alla bellezza infinita del complesso monastico e della città medievale in miniatura che si snoda intorno all’abbazia, gran parte del fascino di questo luogo senza tempo è dato dalla posizione. Infatti, immersa nella natura incontaminata Mont St-Michel gode del poderoso, spettacolare fascino delle mareeche si muovono a seconda dell’attrazione gravitazionale esercitata dalla luna: periodicamente infatti le acque circondano il promontorio oppure si ritraggono anche per 15 metri (durante gli equinozi di primavera e autunno) lasciando un paesaggio lunare di una suggestione infinita che si accende con i colori del tramonto.

Letto 1313 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito