Mont Saint Michel
Blog

Mont Saint Michel - il Monastero

Vota questo articolo
(1 Vota)
Mont Saint Michel Mont Saint Michel

La storia dell'abbazia è lunga e travagliata, secondo la leggenda fu proprio l'arcangelo Gabriele a chiedere al vescovo di Avranches la costruzione di una chiesa proprio su questo sperone di roccia. Dopo aver ignorato la richiesta per ben due volte la terza volta decise di costruire un oratorio in una grotta. Una prima chiesa venne costruita nel 709 mentre nel 966 su richiesta del Duca di Normandia vi si stabilì una piccola comunità di monaci. Fino al XIII secolo visto il costante aumento del flusso dei pellegrini l'importanza del sito andò via via crescendo subendo notevoli ampliamenti. Durante la guerra dei 100 anni si resero necessari lavori di fortificazione per proteggere l'abbazia dagli assalti delle truppe inglesi, pur rimanendo uno dei più importanti luoghi di pellegrinaggio dell'Europa occidentale. Durante la rivoluzione il complesso venne utilizzato come prigione. 

La Grand-Degré con i suoi 350 scalini conduce all'ingresso dell'abbazia (visita a pagamento). L'intero complesso si suddivide in due aree: la chiesa abbaziale e la merveille. Dopo aver superato l'escalier du Gouffrè vi troverete nella duecentesca Sala delle Guardie dalla quale si accede alla Aumonerie con volte ogivale, nelle cui due navate sono esposti pezzi archeologici. Attraverso la Grand-Degré interna si giunge agli appartamenti abbaziali collegati alla chiesa da un ponte in pietra e da uno in legno. Di parcicolare bellezza la piattaforma del Saut-Gauthier dalla quale si gode di una bella vista sul torrione quadrato sormontato dalla statua dell'arcangelo Gabriele. Tramite un portale del XII secolo si entra nella chiesa costruita tra il 1022 e il 1135, la sua facciata venne invece costruita nel 1776. Dal sagrato della chiesa si gode di uno stupendo panorama sulla baia. Nella parte abbaziale detta Merveille ove si svolgeva la vita quotidiana dei monaci si trovano il bellissimo chiostro, il refettorio con volte a botte ed illuminata da ben 59 finestrelle, la Sala dell'Aquilon e la Sala dei Cavalieri.

La visita all'intero complesso può avvenire in maniera libera con l'ausilio di audio-guide oppure con guida autorizzata in tal caso è necessaria la prenotazione e la sua durata è di circa due ore anzichè 1. Non è ammessa l'introduzione di piccoli animali.

Vai al Sito Ufficiale

Il Monastero fa parte di una delle tappe del del "Cammino di Gerusalemme" del quale fanno parte sette monasteri dedicati all'arcangelo Gabriele situati tra la Contea di Kerry e l'alta Galilea

                                                                                       

Letto 1200 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito