I Grandi Parchi
Blog

Ontario: Algonquin Provincial Park

Vota questo articolo
(1 Vota)
Canada - I Grandi Parchi Canada - I Grandi Parchi

È il più vasto parco dell’Ontario, istituito fin dal 1893. Ha una superficie di circa 7800 Kmq, che comprende centri abitati, foreste, torbiere e migliaia di laghi con panorami eccezionali. È uno dei luoghi che meglio si presta al “portage”, sport molto diffuso in Canada, che consiste nel tracciare itinerari che abbracciano più laghi, spostandosi da un lago all’altro portando la canoa in alto, sulla testa, lungo sentieri di raccordo che attraversano i boschi. È anche uno dei luoghi dove è più frequente imbattersi nelle alci, nei cervi e nei castori e dove il birdwatching regala la possibilità di osservare centinaia di specie diverse di uccelli.
Il parco è attraversato nella parte meridionale dall’Hwy 60. Il percorso dal West Gate fino all’East Gate è caratterizzato da cartelli con le indicazioni per raggiungere i punti di partenza dei sentieri tracciati e destinazioni (campeggi, lodge ecc.) di tipo turistico. Se ci si vuole fermare nel parco, è necessario registrarsi presso l’Algonquin Visitors Centre, dove è molto utile farsi consigliare circa percorsi e itinerari, possibilità di pernottamento, escursioni guidate, affitto di canoe etc.
Sono molte le agenzie specializzate che organizzano escursioni in canoa sia per principianti sia per esperti; alcune di queste utilizzano addirittura i taxi d’acqua per raggiungere le zone più remote del Parco. Per quanto riguarda i sentieri sono sempre ben segnalati, costruiti ad anello ed offrono percorsi di diversa difficoltà e durata che vanno da 1 h a 7 h di cammino. È possibile pernottare nel parco in tre lodge di lusso, in campeggi, in capanni e yurte. Ad eccezione dei lodge, le altre soluzioni necessitano di attrezzatura, biancheria e cibo di cui è necessario dotarsi in anticipo.

Il sito del Parco è un ottimo riferimento per la scelta e la prenotazione delle diverse sistemazioni. In alternativa, si può pernottare nei numerosi B&B e motel che si trovano nelle vicinanze dei due gate e visitare il parco in giornata. Noi abbiamo scelto quest’ultima soluzione e siamo riusciti a fare, in tutto relax, i tre percorsi che ci sono stati consigliati presso il Centro Visitatori e che, a nostra volta, consigliamo vivamente:

- Lookout Trail: percorso di 1 Km, considerato “impegnativo”: è l’itinerario più famoso del parco, perché è breve, ma spettacolare per i panorami che regala.

- Booth’s Rock: percorso di 5 Km, classificato “impegnativo”, che attraversa la foresta e arriva ad un punto panoramico, alto 125 metri, a picco su un lago, particolarmente suggestivo perché la vista sembra abbracciare in quel punto tutto la vastità del Paese, senza alcun elemento umano visibile.

- Percorso dei castori: di 2 Km, classificato di difficoltà “moderata”. È un percorso quasi interamente pianeggiante, molto interessante perché offre la possibilità di osservare da vicino l’opera dei castori. Passando su passerelle attraverso zone paludose ricche di ninfee e camminando lungo sentieri costeggiati da alberi, a tratti rosi dai denti dei castori, si arriva, infatti, ad una grande diga costruita con estrema abilità. L’obiettivo che perseguono i castori è quello di sbarrare un corso d’acqua, creando un innalzamento del livello del lago a monte della diga, necessario per proteggere adeguatamente dai predatori l’ingresso delle loro tane, che sono opportunamente collocate sotto la superficie dell’acqua.

Vai al Sito

Letto 2389 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito