Che cosa vedere a N.Y.
Blog

Brooklyn Bridge Park

Vota questo articolo
(0 Voti)

BROOKLYN BRIDGE PARKNegli ultimi anni tutta l’area circostante il punto di innesto del ponte di Brooklyn, lungo l’East River, tra i quartieri di Dumbo (quartiere famoso per gli atelier dei tanti artisti in fuga dai costi proibitivi di Manhattan) e Cobble Hill (quartiere poco noto, ma piacevole, con i suoi bar, le sue case letteralmente ricoperte da scale antiincendio e piccoli negozi) è stata teatro di grandi lavori (che sono ormai in fase ultimazione o quasi) per la realizzazione del Brooklyn Bridge Park, progetto di recupero paesaggistico di ampio respiro. Riguarda, infatti, la trasformazione di una zona di circa 24 ettari, i moli dell’antico porto di New York, in un’area verde, attrezzata dove godere della magnifica vista di Manhattan che si offre da questo punto della riva. I tratti già realizzati sono piacevolissimi con aree di gioco per i bambini, piste ciclabili, campi sportivi, una piscina, aree da picnic e barbecue, aree riservate ai cani e zone ristoro. Il progetto che è realizzato dalla Michael Valkenburgh Associates, oltre a recuperare così brillantemente un’area per decenni degradata e irraggiungibile, ha anche un risvolto forse non ancora del tutto evidente ai turisti che vi transitano, ma molto contestato dai cittadini che vorrebbero salvaguardare dalla speculazione edilizia un luogo unico: prevede, infatti, anche la costruzione di un albergo e di un numero rilevante di appartamenti di lusso il cui ricavato andrebbe a coprire parte delle spese di impianto e gestione del Parco stesso.
Sperando che le parti in causa trovino la miglior soluzione possibile, godetevi intanto questa splendida passeggiata insieme ai tanti newyorkesi che vi si recano per rilassarsi, correre, allenarsi, nuotare e dove, a qualsiasi ora del giorno e della notte, potrete scattare foto eccezionali. Tantissimi anche gli eventi, i concerti e gli spettacoli gratuiti che vi si svolgono.
Spingetevi fino ad arrivare al Jane’s Carousel, la bella giostra con i cavalli del 1922, proveniente dall’Ohio, impreziosita dalla sua teca di vetro (per saperne di più sulla sua affascinante storia, gli orari di apertura e i prezzi, potete consultare il sito e ancora più avanti, sotto il Ponte di Brooklyn, fino al piccolo mulino e al famosissimo River Cafè, suggestivo con le sue lucine, ma carissimo e quasi sempre riservato.

Come arrivare: Ci sono vari punti di accesso al Parco da terra e vari modi per arrivarci in barca: trovate l’elenco completo sul sito del Parco; qui ve ne indichiamo alcuni: Metro Linee A, C fermata High Street; Linee 2, 3 fermata Court Street
Orario: il Brooklyn Bridge Park è aperto tutti i giorni dalle 06.00 del mattino all’01.00 di notte.
Sito Web: Per informazioni sugli eventi, per la mappa dei servizi e per tutte le informazioni che riguardano i lavori di costruzione dell’area e il progetto in generale

Vista la sua conformazione e la recente messa a dimora delle piante, la zona è molto aperta al vento ed esposta ai raggi del sole e potrebbero, quindi, esservi utili sciarpa, giacca a vento, cappello, crema solare, occhiali da sole e acqua da bere, a seconda delle stagioni.

Letto 1975 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito