I 10 luoghi più suggestivi d'Irlanda
Vota questo articolo
(1 Vota)

1 Posto - Cliff of Moher

Considerate le scogliere più celebri d'Irlanda alte fino a 214 metri si gettano a picco nell'atlantico tra lo scoscio delle onde che si infrangono sulle rocce e il soffio del vento. I fans di Herry Potter riconosceranno in queste scogliere le scene del film "Herry Potter e il principe mezzo sangue" anche se numerisossimi altri film sono stati girati in questo magico luogo. Ben otto chilometri di verdissimi prati che d'improvviso si interrompono su di un baratro mozzafiato. Diversi sono i sentieri sterrati che costeggiano le scogliere dai quali si possono chiaramente notare le varie stratificazioni delle rocce, seguire il volo dei uccelli e osservare le onde che con violenza si infrangono sui scogli, il più battuto però è il sentiero interamente piastrellato con terrazze panoramiche della lunghezza di 600 metri che parte dal Centro Visitatori. Questo sentiero è adatto a tutti e non necessita di accorgimenti particolari, mentre per percorrere gli altri è necessario dotarsi di scarpe adatte avere una buona forma fisica ed informarsi prima sulle condizioni meteo soprattutto della velocità del vento, che da queste parti può manifestarsi con raffiche molto violente pericolose per chi costeggia la scogliera. Le scogliere si trovano a pochi chilometri dalla città di Dooling, ad accogliervi sarà il centro visitatori ricavato da un cavità delle rocce, nel quale troverete parecchie informazioni naturalistiche e storiche su questo fantastico luogo. La caffetteria del centro visitatori dispone di una vetrata dal quale si gode di una bella vista sulle scogliere. Le scogliere sono visitabili anche in giornata partendo da Dublino o partecipando ad uno dei tanti tour organizzati oppure noleggiando un automobile.

Vai al Sito

2 Posto - Rock Of Chashel

Uno dei luoghi più fotografati e più romantici d'Irlanda che incute profonda una suggestione e un grande senso di pace. In cima ad una verdeggiante collina, posta a pochi passi dal centro abitato della città, una possente cinta fortificata racchiude una torre cilindrica, una cattedrale gotica del XIII secolo ed una cappella romanica del XII secolo, considerata la più bella d'Irlanda, tutt'intorno prati verdi disseminati di lapidi e croci celtiche. La storia della Rocca inizia nel IV secolo quando fu sede dei Re del Munster. Proprioin questo periodo secondo la leggenda la rocca venne visitata da San Patrizio che utilizzo un trifoglio per spiegare al re il mistero della Santissima Trinità, da quel momento il trifoglio divenne il simbolo d'Irlanda. Nel1100 la rocca venne donata alla chiesa che la trasformò in un complesso monastico. Il complesso fu per secoli molto florido ma nel 1647 venne assediato d Cromwell che uccise i suoi 3.000 occupanti. Nel percorso di visita si possono ammirare la Sala dei Cantori che ospita la croce di San Patrizio, King Cormac’s Chapel, i resti della cattedrale gotica e la torre circolare

 Vai a Sito

3 Posto - Clonmacnois

Una distesa di un verde brillante costellata di croci celtiche, lo scorrere lento delle acque del fiume Shannon e i resti di un antico sito monasteriale fondato da San Ciaran ne fanno uno dei siti più visitati d'Irlanda. Dell'antico sito, fondato nel VI secolo d.C. rimangono una serie di monumenti sepolcrali, alcune croci celtiche, una torre circolare e i resti di sette chiese che anticamente costituivano uno dei centri universitari e religiosi più importanti d'Europa. Grazie alla sua posizione strategica sulle acque del fiume e sulla strada che congiunge l'Irlanda da Est ad Ovest il sito crebbe molto rapidamente tanto che nel IX secolo costituiva il centro religioso più importante dell'isola e la meta per molti studiosi d'Europa. A partire dal IX secolo divenne anche il luogo di sepoltura dei re di Tara e del Connacht, anche l'ultimo re d'Irlanda Roy O'Connor venne sepolto qui nel 1198, mentre si calcola che nel XI secolo vi vivevano e lavoravano circa 1.500 persone. Purtroppo la sua ricchezza ne fece una delle prede più ambite dagli invasori tanto che venne più volte assaltato dai Vichinghi e dai Normanni venne definitivamente distrutto nel 1552 dagli inglesi.

4 Posto - Mizen Head

Posta all'estremo sud dell'Isola e raggiungibile tramite una strada che si fa sempre più stretta man mano che si raggiunge il parcheggio del Centro Visitatori, la penisola offre panorami ed emozioni indimenticabili. Posta sulla Wild Atlantic Way Mizen Head ospita fin dal 1909 la Mizen Head Signal Station costruita per avvertire i naviganti dei pericoli a cui erano esposti navigando in quel tratto di costa nelle giornate buie e tempestose. Inizialmente i guardiani facevano esplodere ogni tre minuti una carica di esplosivo, solamente dal 1959 venne eretto un faro che dal 1993 è stato automatizzato. Per anni questo luogo solitario battuto dai venti e dalle violente onde dell'atlantico fu abitato dai guardiani della stazione, solamente dopo il 1993 venne trasformato in un museo ed aperto al pubblico. Superato il centro visitatori, con un negozio di souvenirs, un bar, tavoli e panchine che si affacciano sull'oceano, 99 scalini ed un comodo e panoramico percorso vi condurranno all'Arched Bridge che collega le due scogliere sovrastando un profondo abisso nel quale si insinuano le acque dell'oceano. Il ponte è ovviamente percorribile solamente a piedi. Giunti alla stazione di segnalazione potrete scoprire come vivevano i guardiani del faro, vedere i loro alloggi, la sala macchine e la sala radio ove Guglielmo Marconi lanciò il primo segnale radio della storia. Dalla Stazione di segnalazione il panorama sull'oceano  e sulla costa è superbo!

Vai al Sito

5 Posto - Carrik a Rede

Posto all'estremo Nord dell'Irlanda, a pochi chilometri da Ballycaste, Carrik a Rende è un luogo di grande fascino che saprà regalarvi forti emozioni. Si tratta infatti di un ponte in legno lungo ben 20 metri posto ad un'altezza di 30 metri sopra il livello del mare che collega le coste rocciose d'Irlanda con un sua piccolissima isola divenuta negli ultimi anni una riserva per la pesca al salmone. Costruito per la prima volta nel 1784 il ponte nel corso degli anni ha assunto varie forme, è attraversabile solamente da 8 persone alla volta, quindi nei periodi di maggior afflusso turistico dovete mettere in conto di fare un po' di coda. Il percorso di visita si estende per circa un chilometro regalando ai visitatori bei panrami sulla costa irlandese e, nelle giornate particolarmente limpide si riescono a scorgere le coste scozzesi.

Vai al Sito

6 Posto - Blarney Castel

Posto a pochi chilometri dalla bella città di Cork, nell'omonimo borgo, il castello sorge nel luogo in cui anticamente sorgeva una rocca distrutta nel 1446. Fu il re di Munster a ricostruire questo castello-torre ora circondato da splendidi giardini con laghetti e sentieri affiancati da variopinte aiuole fiorite. Nel castello si trova la famosa pietra dell'eloquenza che secondo la tradizione dona capacità oratorie a tutti coloro che la baciano. A poca distanza dal castello si trova Blarney House una dimora nobiliare anch'essa visitabile.

Vai al Sito

7 Posto - Giants Causeway

 

Poste lungo la costa dell'Antrim le Giants Causeway sono state annoverate dall'Unesco tra i siti patrimonio dell'umanità nel 1986. Si tratta di circa 40.000 colonne basaltiche di forma esagonale generatesi in epoca vulcanica, circa 60 milioni di anni fa. Queste colonne emergono dal mare formando uno strano paesaggio dai colori che cambiano a seconda della posizione del sole. Le formazioni basaltiche partono da Causeway e raggiungono l'isola di Mull. Secondo la leggenda un gigante innamoratosi di una gigantessa scozzese che abitava nell'isola di Staffa costruì con e sue mani questa strada per poter vedere ogni giorno la sua amata.

8 Posto - Dunguaire Castle

 

Un antico maniero in pietra che si specchia sulle placide acque dell'oceano regalando immagini da cartolina sia che il cielo sia limpido e azzurro sia che il castello sia avvolto dalla bruma mattutina. Posto nella contea di Shannon, a pochi chilometri dalle Cliff of Moher, il castello-torre venne costruito nel XVI secolo dal Clan degli Hyness, una delle più importanti famiglie del territorio.  Circondato da basse costruzioni in muratura, il castello è visitabile dalla tarda primavera agli inizi dell'autunno. Durante i mesi estivi è possibile cenare nella sala medioevale accompagnati da musiche medioevali suonate da menestrelli.

9 Posto -Kinsale Charles Fort

Posto nella contea do Cork a pochi chilometri dalla cittadina di Kinsale, Charles Fort venne costruito tra il 1670 e il 1680 sui resti di una precedente fortificazione. Dalla forma a stella, venne definita una costruzione "alla moderna" e progettata dall'architetto William Robinson per resistere agli attacchi di cannoni. Gravemente danneggiato durante l'assedio di Cork, capeggiato da Johm Churchill, venne riparato e utilizzato dalle truppe britanniche per oltre due secoli. Furono le stesse truppe britanniche ad incendiarlo dopo la firma del trattato Anglo-Irlandese del 1921. Assolutamente da vedere la vicina cittadina di Kinsale.

10 Posto - Newgrange

Una delle aree archeologiche più importanti d'Europa, dichiarata patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Si tratta di 40 tumuli e tombe a corridoio poste a circa 8 chilometri dalla cittadina di Drogheda. La tomba a corridoio venne edificata presumibilmente nel 3200 a.C. ed è delimitata da 97 pietre perimetrali. Al suo interno si trova la famosa camera a croce ornata da figure come caprioli, spirali, losanghe e figure geometriche. All'interno regna il buio più tota tranne durante il solstizio d'inverno quando per ben 17 minuti la stanza viene illuminata da un raggio di sole che attraversa il corridoio e raggiunge la stanza. L'accesso al sito durante il solstizio è permesso solo a pochi fortunati scelti ad estrazione. Comunque non preoccupatevi un fascio di luce arancione riproduce per i visitatori comuni ciò che avviene durante il solstizio.

La visita al sito è a numero limitato quindi vi suggeriamo di arrivarvi al mattino presto per prendere il vostro numero. Il sito non è raggiungibile con mezzi propri ma tramite navette che partono dal centro visitatori.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito