Le Gole dell'Alcantara
Blog

Le Gole

Vota questo articolo
(0 Voti)

Poste ad una ventina di chilometri dalla città di Taormina, sono conosciute anche con il nome di Gole di Larderia. Al contrario di molte altre gole, create nel corso dei secoli dall'erosione dello scorrimento dell'acqua, le Gole dell'Alcantara si sono create in seguito a movimenti sussultorio-tettonici generati da eventi sismici, complici le eruzioni vulcaniche del vicino Etna e lo scorrere delle gelide acque del fiume. Lunghe all'incirca venticinque chilometri e larghe nel punto più stretto all'incirca 2 metri le gole sono costituite da pareti di roccia lavica, alte anche 50 metri, al centro delle quali scorre l'omonimo fiume. La bellezza del paesaggio, il contrasto tra le scure pareti e il blu del cielo rendono il percorso di risalita molto suggestivo. Lo scorrere delle acque e le eruzioni vulcaniche hanno permesso la creazione sulle pareti composizioni a forma di prisma, ventagli, rosette e quelle che vengono chiamate "cataste di legna" e "canne d'organo", formazioni del genere e in tale quantità in Europa sono praticamente impossibili da ritrovare. E' possibile risalire le gole tramite il fiume grazie ad un tracciato, della durata ci un'ora e mezza. Il percorso risulta piuttosto impegnativo adatto a persone allenate che non temono l'acqua e non hanno difficoltà motorie, è consigliabile noleggiare mute e stivaloni in loco. Se non si vuole seguire il tracciato di risalita dalla piccola spiaggetta, posta all'inizio delle gole, è possibile risalirle per 100-200 mt., l'acqua e comunque molto fredda e in alcuni periodi dell'anno piuttosto tumultuosa. Secondo la leggenda anticamente in queste acque vi faceva il bagno Venere, moglie di Vulcano che per lei scaldava le acque, però alla scoperta del suo tradimento cessò di scaldarle, per questo motivo ora sono così fredde. Per accedere alle gole è necessario scendere una lunga scalinata posta a pochi metri dell'ingresso ufficiale oppure utilizzare l'ascensore (a pagamento) posta vicino al bar all'interno dell'ingresso.

Molto bello il sentiero che costeggia il fiume dal quale si gode di una splendida vista sulle gole con le loro alte pareti, sulle anse formate dallo scorrere del fiume e sulle deliziose cascatelle. Il sentiero è percorribile durante tutti i mesi dell'anno mentre l'accesso alla spiaggetta che precede l'inizio delle gole è vietato in inverno quando la potenza e la quantità d'acqua che scende dal fiume ricopre tutto.

Letto 1888 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito