In viaggio con i ragazzi
Blog

Parco Faunistico Le Cormelle

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il parco, che occupa una superficie di 126.000 metri quadrati, nasce nel 1981 con lo scopo di conservare le specie animali in via di estinzione, ricercare ed educare l'uomo nel suo comportamento verso gli animali. Attualmente alle Cormelle vivono circa 120 specie di differenti animali tra mammiferi, volatili e rettili. Gli animali trovano dimora in ampi spazi ove è stato ricreato l'habitat naturale di ciascuno, permettendo così ad ognuno di essi una vita il più simile possibile allo stato di libertà sia in termini di spazi, di stimoli che di socializzazione. Non a caso ogni anno all'interno del parco nascono numerosi cuccioli, tra di essi zebre, dromedari, leoni, giraffe, scimpanzè, canguri e lemuri. La visita al parco avviene solamente a piedi seguendo un itinerario ben preciso che conduce il visitatore attraverso le quattro aree in cui è suddiviso:
- l'isola di Aldabra: si tratta di una serra di oltre 1.000 metri quadrati in cui è stato ricostruito un tipico clima tropicale con diverse specie di palme, ficus e pandanus. Al suo interno vivono, tra gli altri animali, le tartarughe giganti delle Seychelles, che possono raggiungere i 200 kg di peso.
- l'Oasi dei Ghepardi: dove è possibile osservare questi magnifici felini in stato di semi-libertà
- la Selva Tropicale: una voliera con una superficie di circa 7.000 metri quadrati ove è stato ricreato un habitat tipico della foresta pluviale e dove vivono in stato di semi-libertà Aironi, cicogne bianche, alligatori del Mississippi, gru coronate. 
- la Savana: nuovissima area inaugurata nel 2015, progettata per il benessere animale e per offrire al visitatore una miglior osservazione. Nella nuova area sono ospitati rinoceronti bianchi, antilopi, zebre. Dopo quattro mesi di lavoro la struttura ha raggiunto i più alti standard europei per la salvaguardia e il benessere animale delle specie protette.


Fiore all'occhiello del parco sono la rarissima tigre bianca i leoni bianchi, ormai praticamente scomparsi allo stato naturale e presenti solamente in alcuni parchi. All'interno del parco sono inoltre visibili ippopotami, giraffe, leoni, coccodrilli, antilopi, serpenti tra i quali il famoso "falso corallo" e poi canguri, elefanti, iene, lemuri, leopardi, orsi bruni e pinquini.

All’interno del parco è presente un area giochi per bambini, diversi punti ristoro con caffetteria, panini caldi, gelati, pizze, un self service, un ristorante e due negozi di souvenirs, e poco distante un hotel.

Ubicazione: Via Cornelle, 16 - Scano al Brembo
Orari e Ingresso
Vai al Sito

Segui su Facebook

Segui su Twitter

Letto 1928 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito