Sestiere San Marco

Sestiere San Marco

Blog

Biblioteca Nazionale Marciana

Vota questo articolo
(0 Voti)

In Piazza San Marco, tra il Campanile e la Zecca, si trova una delle più grandi biblioteche italiane: la Biblioteca Marciana, che ospita una tra le più importanti raccolte di manoscritti greci, latini ed orientali al mondo. Fu Francesco Petrarca nel 1362 a proporre per primo l’idea di una libreria pubblica. In realtà solo nel 1463 fu costituito il primo nucleo di libri della biblioteca: 746 codici che il Cardinale Giovanni Bessarione donò alla città di Venezia. Inizialmente questa raccolta non ebbe una sede propria e fu ospitata in San Marco e a Palazzo Ducale. Solo nel 1537 fu affidato a Jacopo Sansovino il progetto di costruire il Palazzo della Libreria e alla sua decorazione contribuirono anche Tiziano, Paolo Veronese, Giuseppe Porta ed il Tintoretto. Intanto la biblioteca andava arricchendosi: al primo lascito se ne aggiunsero molti altri negli anni successivi, molte opere arrivarono da Bisanzio e, a partire dal 1603, vi confluirono per legge anche le copie di ogni libro stampato in Veneto. Nel 1811 la Biblioteca fu trasferita a Palazzo Ducale e solo nel 1924 tornò nella sua sede. Attualmente occupa il Palazzo della Libreria e la Fabbrica della Zecca di Jacopo Sansovino. Tra le opere più importanti ci sono due codici dell’Iliade del X e del XI secolo, un esemplare del primo libro stampato a Venezia nel 1481, più di 2800 incunaboli, ed una collezione di mappe ed atlanti, tra cui la mappa del mondo di Fra Mauro del 1459 e la pianta della città di Venezia di Jacopo de’ Barbari del 1500.

Ubicazione: Piazzetta San Marco 7
Orari: lunedì-venerdì ore 8.00-19.00; sabato ore 8.00-13.30
Vai al Sito
Letto 3069 volte
Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito