Piazza Venezia e Vittoriano
Blog

02 - Piazza Venezia e Vittoriano

Vota questo articolo
(0 Voti)
Piazza Venezia - Altare della Patria Piazza Venezia - Altare della Patria

Piazza Venezia è una delle piazze più famose di Roma. Si trova ai piedi del Campidoglio e vi si incrociano tre importanti vie: Via dei Fori Imperiali con sullo sfondo il Colosseo, via del Corso che conduce a Piazza del Popolo e Via del Plebiscito. Fu realizzata, tra molte polemiche, negli anni a cavallo tra ‘800 e ‘900, abbattendo antiche costruzioni tra cui tre chiostri del complesso dell’Aracoeli. È dominata dal Vittoriano, monumento neoclassico a re Vittorio Emanuele II, opera di Giuseppe Sacconi, che ospita le spoglie del Milite Ignoto, il Sacrario delle bandiere ed un complesso museale. Il 2 giugno 2007, in occasione della celebrazione della festa della Repubblica è stata aperta al pubblico la terrazza delle Quadrighe, alla sommità del Monumento. Vale la pena salire i 100 gradini (in alternativa ci sono comunque una serie di ascensori) perchè il panorama a 360° di Roma e del Foro Romano che si offre a 81 metri di altezza è davvero emozionante, soprattutto al tramonto.

Orario: lunedì-giovedì 9.30 – 18.30; ultimo ingresso 17.45 Venerdì, Sabato, Domenica e festivi: 9.30 -19.30; ultimo ingresso 18.45
Ingresso: intero 7€, ridotto 3.50€; la biglietteria chiude 45’ prima

Su Piazza Venezia si affacciano alcuni splendidi palazzi:
Palazzo Venezia, costruito a metà del 1400 per volere del cardinale veneziano Pietro Barbo (che diventerà papa Paolo II) con marmo proveniente dal Colosseo e dal Teatro di Marcello. Oltre che residenza papale, fu anche ambasciata della Repubblica di Venezia, da cui prese il nome. Attualmente è sede museale.
Il palazzo delle Assicurazioni Generali, costruito proprio di fronte a palazzo Venezia nei primi del ‘900 da Giuseppe Sacconi. Il suo Leone di San Marco proviene dalle mura di Padova.
Palazzo Bonaparte, costruito a metà del ‘600, fu la residenza tra il 1818 ed 1836 di Letizia Ramolino, madre di Napoleone che amava sedersi dietro il balcone coperto (il mignano) sull’angolo con Via del Corso, per osservare non vista il passeggio sottostante e assistere ai festeggiamenti del carnevale e, in particolare, alle corse dei Barberi, cavalli senza fantino che partivano da Piazza del popolo per arrivare a Piazza venezia.

 
Letto 2759 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito