Sulla strada del Chianti


Un'occasione unica per poter visitare le celebri cantine Toscane

Blog

Informazioni Pratiche

Vota questo articolo
(0 Voti)
Informazioni Pratiche Giulio Arbinolo

Come arrivare

L'intera area è molto ben collegata da strade ed autostrade, se si arriva da SUD la via migliore è prendere l'autostrada A1 (Milano-Napoli) in direzione Milano con uscita Firenze/Impruneta mentre se si arriva da Milano la strada più comoda è sempre l'autostrada A1 con uscita Firenze/Impruneta. Se si arriva invece da Genova o Torino il percorso suggerito è l'autstrada A12 fino a Viareggio poi prendere l'autostrada A11 direzione Firenze ed infine immettersi sulla A1 direzione Roma/Napoli ed uscire anche in questo caso a Firenze/Impruneta

Come muoversi

Se volete addentrarvi tra le dolci colline, soffermarvi tra gli antichi borghi e le medioevali pievi scordatevi l'utilizzo di autobus o treni. Procuratevi invece un'automobile, una moto oppure un camper: sono questi gli unici mezzi con cui potrete godervi al meglio la bellezza del territorio!

Quando andare

I periodi migliori per visitare questa parte di Toscana sono l'autunno, quando le colline si riempiono di 1000 calde tonalità cromatiche, e la primavera. Sono inoltre questi i periodi in cui si svolgono la maggior parte delle più apprezzate feste e delle sagre come la Sagra delle Frittelle o i Vini del Castello a Montefioralle, La Rassegna del Chianti Classico a Greve, Vino al Vino a Panzano, Calici di Stelle e Cantine Aperte nel senese. Evitate invece i mesi più freddi dell'anno come Dicembre e Gennaio quando rischierete di trovare chiusi parecchi punti di interesse turistico oppure i mesi più caldi come Luglio e Agosto.

Tempo necessario

Per effettuare l'itinerario consigliato bastano tre giorni ma, potrete approfittarne per unirvi la visita alla città di Firenze oppure di Siena

Dove dormire

Tutta l'area, essendo molto turistica, è molto ricca di strutture ricettive soprattutto agriturismi e B&B. Molte strutture sono state ricavate da antiche residenze di campagna, fattorie e castelli, non manca comunque la varietà di scelta, che riuscirà a soddisfarvi qualunque siano le vostre esigenze.

Camper: quasi tutta la Toscana è molto battuta dai camperisti, forse anche per questo motivo, qui più che altrove, sono ben accolti e si possono trovare molte aree di sosta e campeggi. Tra le diverse aree di sosta presenti sul territorio meritano sicuramente di essere citate quella  Gianole in Chianti (vicino al campo sportivo) e di Castellina in Chianti proprio sulla via chiantigiana. Per avere l'elenco di tutte le altre aree di sosta presenti in zona clicca qui, mentre per avere l'elenco dei campeggi clicca qui

Dove Mangiare

Gran parte del percorso suggerito è costellato di osterie, trattorie, pizzerie, o vinerie dove consumare un veloce spuntino accompagnato da un buon bicchiere di vino. Molto più difficile è trovare locali che preparano street-food anche se si iniziano a trovare pizzerie al taglio e keebab. Tra i locali che ci sentiamo di suggerivi c'è l'Enoteca Falorni a Greve in Chianti con una selezione di oltre 100 vini in degustazione da accompagnare ad una apericena o cena alla carta, la Cantinetta del Nonno a San Casciano in val Pesa, tipica trattoria con menù di stagione, Le Panzanelle a Radda in Chianti, l'Antica Trattoria la Torre a Castellina in Chianti e assolutamente da non perdere nel borgo di Sant'Andrea in Percussina l'Osteria l'Albergaccio, ove Macchiaveli soleva passara le sue serate, annoverato tra i locali storici si trova proprio nel cuore del Chianti classico.

 

Letto 1500 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Chiantigiana

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito