Vigevano e la Lomellina

Vigevano e la Lomellina

Blog

Valeggio

Vota questo articolo
(1 Vota)

La zona in cui sorge l'antico borgo venne abitata sin dall'età del bronzo. Fu però in epoca romana che iniziò a formarsi un primo insediamento in quanto zona di passaggio della Regia Strada Romana, come confermano le 207 tombe romane che si trovano nella Necropoli di Valeggio.

L'antico borgo è dominato dalle sette torri del castello le cui origini sono piuttosto oscure. Le torri dell castello, disposte in maniera irregolare sul perimetro delle mura difensive conferiscono al castello un aspetto arcigno e compatto. Sul Portone di ingresso principale troviamo uno stemma nobiliare su marmo bianco nel quale si legge chiaramente l'incisione di una data, 1354 da attribuire probabilmente all'edificazione del castello o ad un suo rimaneggiamento. Di forma trapezoidale ospitò nei secoli truppe armate, imperatori ma anche letterati di fama come Pico della Mirandola, considerato uno dei padri del rinascimento italiano.

Tutt'intorno si allineano cascine con linee architettoniche riconducibili ai disegni della "Cascina Perfetta" di Leonardo da Vinci, che alcuni studiosi non escludono fosse stato presente durante la loro edificazione.

Il castello è visitabile su prenotazione o in occasione di determinati avvenimenti. Vai al Sito

Letto 1624 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito