Il Lago di Bourget

Lac du Bourget

Blog

Le Bourget du Lac Priorato, Giardini e Chateau-Prieurè

Rate this item
(0 votes)
Bourget du Lac priorato Bourget du Lac priorato Alessandro Moreschi

savoia - le bourget du lacQuesto priorato cluniacense fondato nell'XI secolo comprende la chiesa gotica di san Lorenzo, una cripta romana, edifici monastici e giardini che collegano le terrazze disposte su più livelli.

La chiesa abbaziale di San Lorenzo: secondo la leggenda venne edificata dall'abate di Cluny, Odilon, come ringraziamento a San Maurizio per averlo guarito dalla febbre alta e dal delirio che lo colsero mentre si trovava nella zona. Durante il delirio gli sarebbe apparso il Conte di Savoia e San Maurizio mentre piantava una croce, il santo avrebbe poi toccato Odilon, che guarì completamente il giorno successivo.  Inizialmente nel convento, vi erano 6 monaci ma progressivamente si ingrandì e arricchì.               

Il chiostro (XV sec.) con un’ala sprovvista di galleria sembra non sia mai stato completato. La parte inferiore è gotica e mentre quella superiore è romanica (normalmente le parti più antiche sono quelle più in basso). Nel 1582 il priorato fu donato ai Gesuiti di Chambery e nel 1773 ai Francescani,  successivamente venne venduto come Bene Nazionale. Durante la rivoluzione venne chiuso,  grazie alla duchessa di Choiseul, nel 1900 venne recuperato e dal 1910 è classificato come Monumento nazionale, attualmente è di proprietà del Comune.

savoia - le bourget du lagGiardini del priorato. Questi giardini erano originariamente un orto e un frutteto per il sostentamento dei monaci. La duchessa di Choiseul, nel XX secolo, lo ha reso un giardino di delizie, in stile francese con tassi e alcune specie rare di piante. I giardini sono stati  restaurati nei primi anni del 1990 da Alain Claude Debombourg ora sono veramente un posto incantevole.

Il castello di Thomas II venne realizzato nel 1248 e rimangono delle rovine (oggi in  restauro) che dominano i canneti della parte meridionale del lago.

Read 2990 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito