La Strada della Mimosa

Strada della Mimosa

Blog

Grasse

Rate this item
(0 votes)
Ufficio del Turismo: Place de la Buanderie
Vai al Sito Turistico

Vivace cittadina francese posta nel dipartimento Provenza-Costa Azzurra, conosciuta a livello mondiale come capitale del profumo. In questa zona già nel XVI secolo nacque la prima azienda di profumi, che con raffinate tecniche di lavorazione riusciva ad estrarre, dall'abbondanza di fiori coltivati in zona, pregiate essenze. Particolarmente apprezzato è il gelsomino bianco che si coltiva in quest'area e la rosa centifoglia dai quali si ricavano essenze utilizzate in una numerosissima quantità di profumi tra i quali anche il famoso Chanel n^ 5. Grazie al suo clima particolarmente mite vengono coltivati anche agrumi, lavanda e narcisi. La cittadina, di origini medioevali, è rimasta fino ad oggi lontana dal turismo di massa, riuscendo così a mantenere inalterato il suo fascino antico ed aristocratico. 

La sua origine di città dei profumi pare sia da attribuire a Caterina de Medici che, di passaggio in questa città, ispirò gli allora apprezzatissimi produttori di guanti in pelle a renderli profumati grazie all'aggiunta di essenze profumate che riuscivano così a coprire lo sgradevole odore della pelle conciata.

La città è anche una delle tappe delle Route de Napoleon, l'antico tracciato percorso nel 1815 da Napoleone di ritorno dall'isola d'Elba. Un tracciato segnalato dall'antica Aquila Imperiale che attraversa borghi medioevali e suggestive vallate dalla Costa Azzurra fino alle Alpi del Rodano.

Da Vedere:

Musee International de la Parfumerie: un viaggio alla scoperta del profumo e delle sue tecniche di produzione, dagli antichi alchimisti fino alle modernissime e sofisticate tecniche di estrazione degli oli profumati dai fiori, alla loro lavorazione, fino alla loro mescita e alla creazione di nuove essenze profumate. Nel museo sono esposti gli antichi strumenti del mestiere e viene spiegato come i "nasi" internazionali utilizzano le essenze per creare nuove fragranze.

Vai al Sito

Mercato dei Fiori che si tiene tutte le mattine in Place aux Aires

Visita ad una delle tre antiche industrie di produzione dei profumi: Molinard, Gallimard e Fragonard

Cattedrale di Notre Dame: posta nel cuore storico della città domina la bella piazza di Petit-Puy.  Costruita nel XII secolo in stile gotico dispone di una bella facciata in stile lombardo. L'interno è suddiviso in tre navate da possenti pilastri e conserva tre dipinti di Rubens.

Museo dell'arte e della storia di Provenza: dedicato alla storia ed alle tradizioni di Provenza, il museo è visitabile tutti i giorni a pagamento. Al suo interno sono esposti mobili, ceramiche, tessuti e costumi tipici della zona.

Villa Musée Fragonard: la villa che durante la rivoluzione ospitò il celebre pittore ora espone molte delle sue opere con il suo autoritratto, ed oggetti appartenuti al celebre artista.

Dintorni

Molto interessanti dal punto di vista turistico sono i dintorni di Grasse, ricchi di paesini medioevali circondati da una esuberante natura. Veramente deliziosi sono i villaggi di Gourdon con il suo castello medioevale e il suo centro storico ricco di negozietti che vendono tessuti provenzali, ceramiche e prodotti locali, annoverato tra i più bei villaggi di Francia; Tourrettes-sur-Loup conosciuta anche come città delle violette, sovrastata da una torre medioevale dispone con un centro storico ricco di negozietti dove si possono acquistare fiori di violetta canditi, essenze di violetta, olio, e poi botteghe di artigiani e atelier di artisti. Proprio di fianco al borgo si trovano les Gorges du Loup, un fenomeno naturale di eccezionale bellezza ed interesse naturalistico. Bar sur Loup famosa per i suoi terrazzamenti ove si coltivano le arance.

 

Read 1868 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra navigazione..  Per saperne di più.  Accetto i Cookie da questo sito